L’ex calciatore Mattia Crippa muore a 23 anni dopo un malore in casa

Drammatica scomparsa di un giovanissimo ex calciatore di appena 23 anni, Mattia Crippa, che si è sentito male a casa ed è stato ricoverato ma purtroppo non ce l'ha fatta

Pubblicato da Diego Barbera Martedì 20 novembre 2018

L’ex calciatore Mattia Crippa muore a 23 anni dopo un malore in casa

Un’altra morte improvvisa di un ex-calciatore, questa volta dilettante. Si chiamava Mattia Crippa e aveva appena 23 anni questo giovane che viveva nella cittadina di Concorezzo. Secondo le prime informazioni che sono sopraggiunte, il 23enne si era sentito male mentre si trovava a casa ed è stato portato in tutta urgenza all’ospedale di Vimercate in provincia di Monza e Brianza. Purtroppo, però, dopo qualche giorno di ricovero è deceduto lo scorso lunedì mattina 19 novembre per quelle che sono state dichiarate cause naturali, ma che di sicuro meriteranno più di un approfondimento.

Ancora una morte che ha colpito un giovane dal passato sportivo. E la memoria torna subito veloce al dramma di Davide Astori, il capitano della Fiorentina deceduto nel sonno nel suo letto prima del match contro l’Udinese. Ma si possono citare numerosissimi altri precedenti e quasi sempre il responsabile è una malattia congenita e/o una malformazione cardiaca. Non si sa ancora con precisione quale sia la motivazione della scomparsa di Mattia, che però aveva già smesso da quasi tre anni l’attività.

Mattia Crippa si era dunque sentito male mentre si trovava tra le mure domestiche nel quartiere Milanino, in via Dottor Emilio Zincone a Concorezzo. Subito portato d’urgenza all’ospedale era stato così ricoverato, ma purtroppo la situazione è precipitata fino alla scomparsa lunedì mattina. La causa della morte è stata dichiarata naturale, ma sarà necessario fare un po’ di chiarezza.

Mattia era stato un calciatore dilettante, ruolo centrocampista, che aveva militato nella Folgore Caratese, nell’Ac Lissone, nel Vimercatese Oreno fino alla squadra ultima ossia proprio quella di casa, la Concorezzese. Su Facebook, la squadra ha pubblicato una sua foto con sotto un messaggio di cordoglio anche per il padre Paolo, che era stato allenatore: “Il Presidente Bruno Sironi e tutta la società esprimono il loro cordoglio alla famiglia e al ‘mister’ Paolo Crippa, che per molti anni ha allenato i nostri ragazzi con grande impegno e passione”.

Da lì la ricostruzione della sua storia calcistica “Mattia ha tirato i primi calci nei Pulcini della Concorezzese, poi le sue doti l’hanno portato in squadre di maggior blasone. Alla fine era tornato nella “sua” squadra, la Concorezzese, dove aveva concluso la sua parabola calcistica alla fine del 2015. Ciao, Mattia!