Nuovo allenatore nazionale Italia: chi sarà il nuovo CT degli azzurri? E voi chi vorreste?

La nazionale italiana necessita di un nuovo allenatore dopo la mancata qualificazione ai mondiali di Russia 2018. Chi sarà il nuovo CT? Proviamo a fare il toto allenatore

Pubblicato da Diego Barbera Mercoledì 28 marzo 2018

Chi sarà il nuovo Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di calcio? E’ terminata l’ultima fatica del traghettatore Gigi Di Biagio, che aveva preso temporaneamente il posto lasciato vacante da Giampiero Ventura, dopo il disastro totale della mancata qualificazione ai Mondiali di Calcio 2018. Ora c’è necessità di un nome forte, di un allenatore di importanza e caratura internazionale che possa risollevare le sorti di una nazionale mai caduta così in basso. Un leader che sappia prendere le redini ben consapevole che l’offerta di calciatori di colorare d’azzurro non ha certo lo stesso livello degli anni passati. Ma è un’ottima chance per chi crede nelle potenzialità di un sistema tutto da riformare.

I nomi sono presto detti e sono quelli di ex-calciatori divenuti poi mister di grande spessore e di successo non soltanto in Italia, ma anche all’estero. Il vicecommissario della FIGC, Alessandro Costacurta, aveva snocciolato alcuni papabili lo scorso fine febbraio, ai quali si vanno aggiungere quelli che da tempo gravitano intorno a questa grande responsabilità rimasta tradita. La decisione spetterà naturalmente alla federazione stessa, nelle persone del commissario straordinario Roberto Fabbricini insieme a Giovanni Malagò (foto su) che è numero uno del CONI. Nella nostra gallery i possibili nuovi allenatori degli azzurri.

Sono principalmente due i nomi in pole position ossia quell’Antonio Conte che aveva fatto un mezzo miracolo con un’Italia non così di alta qualità (non certo per colpa sua, ma del livello medio al quale siamo precipitati) agli scorsi campionati europei di calcio, eliminati con onore dalla Germania campione del mondo soltanto ai rigori ai quarti e Roberto Mancini che sembra finalmente pronto al salto definitivo per la sua carriera. Subito dietro un ex-CT come Cesare Prandelli e il nome forte di Fabio Capello per terminare con gli outsiders Gian Piero Gasperini e Carlo Ancelotti (scelta meno probabile).