Supercoppa italiana: come è nata e albo d’oro

Per la nona volta nella storia si giocherà all'estero: Juventus e Milan venerdì si contenderanno il trofeo a Doha

Pubblicato da Alessandro Pignatelli Martedì 20 dicembre 2016

Supercoppa italiana: come è nata e albo d’oro

Venerdì Juventus e Milan si giocheranno la Supercoppa italiana 2016, che mette di fronte la vincitrice del campionato e quella della Coppa Italia dell’anno calcistico precedente. Il Milan arriva alla finale perché l’anno passato era arrivato all’ultimo atto della Coppa Italia, perdendo però proprio contro i bianconeri di Massimiliano Allegri. La Supercoppa italiana è anche chiamata Supercoppa di Lega ed è sponsorizzata da Tim (da cui il nome Supercoppa Tim).

Quando è nata

Paul Pogba Le foto più belle

Rispetto agli altri trofei del nostro calcio, la Supercoppa di Lega è un’invenzione piuttosto recente, essendo stata istituita nel 1988. Solitamente è la manifestazione che apre la stagione calcistica italiana, ma quest’anno (e non è la prima volta) si giocherà sotto Natale. Dalla sua istituzione a oggi, ci sono state nove squadre diverse a salire sul gradino più alto del podio della manifestazione. La Juventus è la squadra campione in carica e anche quella che ha vinto più volte la Coppa: sette edizioni.

Galeotta fu la cena

Paolo Mantovani

Nel 1988, durante una cena tra i tifosi della Sampdoria – squadra che aveva vinto la Coppa Italia – il giornalista Enzo D’orsi propose al presidente blucerchiato Paolo Mantovani di sfidare la squadra scudettata. Copiando la ‘Charity Shield’ inglese. Poche settimane e la proposta arrivò sul tavolo del presidente della Lega Nazionale Professionisti, Luciano Nizzola, che approvò.

Franco Baresi il primo vincitore

francobaresi2

Nel 1989, il capitano del Milan Franco Baresi alzò per la prima volta al cielo la Supercoppa italiana. Curiosamente, però, la finale si giocò alla fine della stagione, a giugno del 1989, causa la concomitanza delle Olimpiadi di Seul. Quel Milan vinse a San Siro per 3-1 contro la Sampdoria. Secondo la formula originaria, la finale si dovrebbe giocare in casa della squadra che ha vinto lo scudetto. Ma nel 1993, per la prima volta, il trofeo fu esportato a Washington: anche in quell’occasione il successo fu del Milan, che batté il Torino per 1-0.

Supercoppa all’estero, soldi a palate

(SP)QATAR DOHA FOOTBALL FRIENDLY

Ben otto volte il trofeo se lo sono conteso all’estero le due finaliste. Oltre che nel 1993, pure nel 2002, nel 2003, nel 2009, nel 2011, nel 2012, nel 2014, nel 2015. Una volta la sfida ha avuto luogo in casa dei detentori della Coppa Italia (2013). Lo stadio di San Siro è quello che ha ospitato più finali della manifestazione, undici su 26. In realtà, nelle prime due edizioni, solo la fatalità fece sì che si giocasse a Milano (in casa dei campioni d’Italia, dove aveva sede la Lega Calcio). Nel 1990, fu il sorteggio ad assegnare al Napoli l’onore di giocare in casa. Dal 1991, la Lega stabilì per regolamento di disputare la finale in casa di chi aveva vinto il campionato.

Sono tre anni consecutivi che la Supercoppa italiana si gioca all’estero per un accordo sottoscritto dalla Lega calcio che permette di incassare parecchi soldi alle due finaliste.

Chi ha vinto e quando

Juventus vs Parma Finale Supercoppa Italiana 1995

Nella storia, sette volte ha vinto chi aveva conquistato la Coppa Italia: nel 1996 (Fiorentina), nel 1998 e nel 2009 (Lazio), nel 1999 (Parma), nel 2005 (Inter), nel 2007 (Roma), nel 2014 (Napoli). Sei volte, invece, a giocare la finale è stata la finalista di Coppa Italia perché chi aveva vinto il tricolore aveva fatto sua anche la coccarda: 1995 Juventus, 2000 Lazio, 2006 e 2010 Inter, 2015 Juventus, 2016 Juventus.

L’albo d’oro, come detto, vede i bianconeri piemontesi campioni in carica davanti a tutti (sette successi), poi il Milan (sei), l’Inter (cinque), la Lazio (3), la Roma (2), il Napoli (2), Sampdoria, Parma e Fiorentina (1). Vicenza e Torino hanno una finale persa a testa.

La formula

Supercoppa Italiana 2014 Juventus vs. Napoli

Trattandosi inizialmente di una partita estiva, fino al 2000 il regolamento prevedeva, al termine dei tempi regolamentari, il ricorso diretto ai calci di rigore. Nelle edizioni 2001 e 2002, per la prima volta, vennero introdotti i supplementari con la possibilità del ‘golden goal’. Nel 2003 ecco il ‘silver goal’. Dal 2004 il regolamento prevede i supplementari ordinari e, in caso di ulteriore parità, il ricorso ai calci di rigore.

Le curiosità

MIlan Inter

Nel 2011, per la prima volta nella storia, si sono affrontate in finale due squadre della stessa città, Inter e Milan. A vincere furono i rossoneri per 2-1. Nel 2012, nella finale tra Juventus e Napoli, comparvero per la prima volta due arbitri di porta addizionali.

Inter, Juventus e Roma sono le squadre che hanno perso più finali di Supercoppa italiana (quattro). Il giocatore con più presenze è Dejan Stankovic (nove), seguito da Gigi Buffon e Javier Zanetti (sette). I capocannonieri, tutti con tre marcature, sono Alessandro Del Piero, Samuel Eto’o, Andrij Shevchenko e Carlos Tevez. Oltre che in Italia, la finale si è giocata negli Stati Uniti, in Libia, in Cina e in Qatar.