Irma Testa: la prima pugile italiana alle Olimpiadi

A soli 18 anni è pronta a vincere la medaglia d'oro ma poi vuole fare la poliziotta

Pubblicato da Fabio Fagnani Venerdì 22 aprile 2016

Irma Testa: la prima pugile italiana alle Olimpiadi

Irma Testa alle Olimpiadi

Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 sarà presente la prima donna italiana pugile. Si chiama Irma Testa ha tanta voglia di mettersi in gioco e di sperimentare l’esperienza olimpica. Il suo sogno è quello di vincere la medaglia d’oro ai 31° Giochi e in futuro diventare una poliziotta.

Appena 18 anni, cuore di Torre Annunziata e grande passione per il pugilato che le ha permesso di diventare la prima donna pugile alle Olimpiadi. Irma ha le idee molto chiare, su di lei e sullo sport che ama: “sono nata farfalla ma adesso sono una Geisha che governa l’arte del pugilato. Sogno l’Oro alle Olimpiadi e di diventare poliziotta”.

Irma Testa si racconta e non vede l’ora di dimostrare tutto quello che vale: “Il pugilato non insegna la sfida contro qualcuno ma solo a vincere i propri limiti”. Irma Testa non vuole diventare un pugile professionista ma vuole vincere la medaglia d’Oro alle Olimpiadi e poi diventare una poliziotta. “Tutti dicono che sono una campionessa. Io dico che tutto quello che sono, e che ho, comincia e finisce con me. Io sono una guerriera”