Federica Pellegrini e la piscina con acqua troppo calda

Federica Pellegrini si lamenta dell'acqua troppo calda nell'ultimo collegiale della nazionale italiana: trenta gradi hanno quasi rischiato di farla svenire. Tutti i dettagli della storia

Pubblicato da Diego Barbera Mercoledì 8 luglio 2015

Federica Pellegrini e la piscina con acqua troppo calda

Una Federica Pellegrini furibonda ha twittato tutto il proprio disappunto per un inconveniente occorso in piscina durante gli allenamenti: l’acqua era troppo calda e ha rischiato di svenire. La campionessa si stava allenando a Verona in vista dei Mondiali a Kazan del prossimo agosto, ma ha dovuto sospendere la seduta per via della temperatura eccessiva. Ha infatti pubblicato un doppio tweet (era un messaggio troppo lungo per un singolo cinguettio) che dice testualmente: “Dopo essere quasi svenuta per l’acqua troppo calda (30 gradi) questa mattina durante l’allenamento chiedo ufficialmente aiuto alla Federnuoto e al Comune di Verona per raffreddarla e non pregiudicare la mia preparazione e quella degli altri atleti in vista dei mondiali di Kazan”.

Non è tardata ad arrivare una riposta, nella persona dell’assessore allo sport del Comune di Verona, Alberto Bozza, che ha affermato che “la piscina è certo di proprietà comunale ma è stata data in completa gestione alla Federazione Italiana Nuoto. Chiederò alla stessa federazione di intervenire”.

FEDERICA PELLEGRINI SPOSA DOPO RIO 2016