Luis Suarez: simulazione ridicola contro il Norwich

Luis Suarez ancora protagonista di un'orripilante sceneggiata con una simulazione di fallo che però non trae in inganno l'arbitro. Dopo appena tre secondi dal non-contatto, l'urugaiano smette di urlare e contorcersi per continuare l'azione

Pubblicato da Diego Barbera Mercoledì 23 aprile 2014

Luis Suarez sarà anche il capocannoniere della Premier League 2013/14 con i 30 gol serviti al Liverpool e sarà anche uno dei migliori talenti oltre Manica in questo momento, ma non c’è dubbio che sia il più scorretto attaccante mai visto negli ultimi anni. E’ sicuramente anche uno dei più talentuosi attori, visto che può simulare falli devastanti con una facilità irrisoria. L’ultima esibizione è arrivata nella sfida di campionato contro il Norwich, con il ghanese Alexander Tette che contrasta l’uruguaiano in modo corretto e pulito, salvo vedere l’avversario rotolare a terra contorcendosi e urlando come se gli si fosse stato tolto un osso dalla gamba con un’accetta. Urli e sceneggiate, ma solo per 3 secondi, fino a quando vede che l’azione continua.

E così Suarez salta in piedi come una molla e si lancia verso l’area aspettando l’assist del compagno, ma l’azione sfuma. Da notare che l’arbitro non si è minimamente curato della simulazione di Suarez, che però meriterebbe squalifiche e sanzioni a ogni tentativo di “truffa” (perché tale è). Davvero sconfortante vedere uno sportivo così non sportivo.