Cristiano Malgioglio: ‘Mahmood andrà molto lontano’

Il giudizio di Cristiano Malgioglio su Mahmood: 'Andrà molto lontano, già in tempi non sospetti avevo previsto che poteva vincere il Festival di Sanremo'. Ospite di CR4, Malgy ha elogiato pure i ragazzi de Il Volo, alfieri della melodia italiana nel mondo, e ha sonoramente bocciato Achille Lauro.

Pubblicato da Raffaele Dambra Giovedì 14 febbraio 2019

Cristiano Malgioglio: ‘Mahmood andrà molto lontano’
Cristiano Malgioglio posa per i fotografi all'ingresso della casa del Grande Fratello 2018 / Ansa.

E adesso che ha ricevuto pure l’endorsement di quella vecchia volpe di Cristiano Malgioglio, Mahmood, vincitore a sorpresa del Festival di Sanremo 2019, può guardare al futuro con estrema fiducia. Intervenuto nell’ultima puntata di CR4 – La Repubblica delle Donne, l’autore di tanti brani celebri della musica italiana ha dichiarato infatti di apprezzare molto il cantante di ‘Soldi’ e di averne addirittura previsto il successo sanremese.

‘Io sono stato il primo a scrivere sul Fatto Quotidiano che Mahmood (lui in realtà lo pronuncia ‘Mammut’, ma crediamo sia un semplice problema di dizione, ndr) aveva buone possibilità di vincere’, ha detto Cristiano Malgioglio a CR4, ‘Ho subito detto che questo ragazzo sarebbe andato molto lontano’.

Leggi anche: Mara Maionchi su Mahmood: ‘Soldi è una canzone piacevole in mezzo ad altre tristi’

‘Mahmood potrebbe essere una rivelazione’, aveva detto Malgy dopo la prima serata

Per curiosità siamo andati a controllare sul sito del Fatto e nell’unico articolo di Malgy su Sanremo 2019, scritto dopo la prima serata del Festival, il suo giudizio su Mahmood è questo: ‘Alessandro Mahmood ci ha regalato tanti Soldi. Sembra Stromae e, anche se è ancora lontano anni luce, potrebbe essere una rivelazione’.

Insomma, sì, non è esattamente come l’ha raccontata lui a CR4 ma gliela diamo per buona…

‘Il Volo sono da premiare, Achille Lauro è il nulla’

Nel corso della trasmissione di Piero Chiambretti, Malgioglio ha parlato di altri due protagonisti del recente Festival, Il Volo e Achille Lauro: ‘C’è chi definisce Il Volo come ‘antiquati’, ma sono tre ragazzi che hanno un successo mondiale, portano il melodramma nella canzone dappertutto, sono da premiare. Ho visto dei loro concerti sia a Buenos Aires che a Rio De Janeiro, c’era una folla immensa a vederli. I giornalisti hanno fatto del bullismo nei loro confronti’.

Leggi anche: Morgan a CR4, ‘Achille Lauro non canta di droga, Battisti sì’

Giudizio invece totalmente negativo su Achille Lauro: ‘Di lui non me ne frega niente, è il nulla, non mi fate incacchiare. Cosa devo dire di un ragazzo che vuole fare la stessa fine dei vari protagonisti che cita nella sua canzone? (in realtà non è proprio così ma va bene lo stesso, ndr)’.