Antonella Clerici: ‘Sono una mamma imperfetta. Vittorio Garrone? Voglio invecchiare con lui’

Antonella Clerici si definisce una 'mamma imperfetta': oggi che Maelle è quasi adolescente, la conduttrice si ritrova a compiere gli stessi errori che fece con lei sua madre. Felice accanto a Vittorio Garrone, la Clerici ha anche raccontato il suo sogno: invecchiare insieme al compagno.

Pubblicato da Luana Rosato Giovedì 14 febbraio 2019

Antonella Clerici: ‘Sono una mamma imperfetta. Vittorio Garrone? Voglio invecchiare con lui’
Antonella Clerici alla conferenza stampa di presentazione di Portobello / Ansa.

Antonella Clerici si racconta come mamma di Maelle e come compagna di Vittorio Garrone, il compagno per cui ha scelto di cambiare vita e che oggi definisce ‘l’uomo perfetto’.

In attesa di vederla ritornare sul piccolo schermo con Sanremo Young, Antonella Clerici si è concessa per una intervista al settimanale Oggi, cui ha svelato le sue remore come mamma di Maelle. La bambina, nata dalla relazione con Eddy Martens, è oggi una quasi adolescente che sembra aver meno bisogno della madre proprio quando quest’ultima ha rallentato gli impegni di lavoro per starle di più accanto.

Leggi anche: Antonella Clerici: ‘Vittorio ha saputo aspettarmi’. Garrone: ‘La nostra vita emozione continua’

Antonella Clerici sulla figlia Maelle: ‘Prima ero il suo tutto’

‘Prima mi voleva, ero il suo ‘tutto’ – ha raccontato Antonella Clerici, spiegando come negli ultimi tempi il rapporto con la figlia sia notevolmente cambiato a causa dell’età.

‘Egoisticamente mi piacerebbe tornare a quando andava all’asilo’ – ha detto la conduttrice – ‘Perché ero così presa dal lavoro che so di essermi persa qualcosa’.

‘E ora che ci sono molto di più, vedo che lei ha i suoi interessi e inevitabilmente me la sento ‘sfuggire’ – ha continuato a sfogarsi la Clerici, che si è definita ‘una mamma imperfetta’.

‘Poi ripenso a mia madre e mi rivedo replicare le sue stesse insistenze e pressioni e mi dico: ‘Ma non ti ricordi quanto ti davano fastidio?’. E allora lavoro su me stessa’.

Ora che Maelle è cresciuta, quindi, la Clerici deve fare i conti con una bambina che ha i suoi interessi e che non cerca più la madre come un tempo, anzi ‘adesso mi cerca solo al momento di addormentarsi’, ha confessato la conduttrice.

Nonostante sia sfuggente, però, Antonella Clerici ha un mantra che ripete alla figlia e sul quale non transige: ‘La cultura è libertà […] Deve studiare perché lo studio la rende libera’.

Leggi anche: Antonella Clerici: ‘La carriera è importante, ma recuperare affetti lo è di più’

Antonella Clerici e l’amore per Vittorio Garrone

Mamma apprensiva, Antonella Clerici si descrive come una donna innamoratissima del suo uomo.

Dopo una serie di relazioni andate male, la conduttrice ha incontrato ‘l’altra metà della mela’ grazie a Vittorio Garrone.

‘Voglio invecchiare con lui, questo solo so…’ – ha confessato, ammettendo che ‘dopo i 50 anni è naturale considerare che ti resta meno tempo da vivere’.

‘Noi ci siamo incontrati che tutto era risolto: identità, lavoro, gusti’ – ha aggiunto, raccontando di aver incontrato ‘l’uomo perfetto’ a cui sogna ‘di stringere la sua mano per il resto della vita e camminare insieme anche ‘da grandi’.