Pierfrancesco Favino ospite a Sanremo 2019: ‘Grazie al Festival ho superato alcune paure’

'Grazie al Festival ho superato alcune paure': a dirlo è Pierfrancesco Favino, co-conduttore dell'edizione 2018 di Sanremo. Quest'anno, però, l'attore tornerà al Teatro Ariston in qualità di ospite della prima serata per ringraziare Claudio Baglioni e il pubblico per l'affetto dimostratogli in questo ultimo anno.

Pubblicato da Luana Rosato Mercoledì 30 gennaio 2019

Pierfrancesco Favino ospite a Sanremo 2019: ‘Grazie al Festival ho superato alcune paure’
Ansa/Pierfrancesco Favino conduttore del Festival di Sanremo 2018.

Pierfrancesco Favino tornerà al Festival di Sanremo 2019 in qualità di ospite della prima serata dopo esserne stato co-conduttore nella passata edizione insieme a Michelle Hunziker.

Dell’esperienza sul palco del Teatro Ariston, Pierfrancesco Favino ha un ricordo bellissimo e, per il suo ritorno a Sanremo 2019, non perderà l’occasione di ringraziare Claudio Baglioni per l’opportunità che gli ha concesso. Già, perché Favino, pur essendo uno degli attori più apprezzati del cinema italiano, grazie alla sua partecipazione al Festival della Musica Italiana, ha spiegato di essere riuscito a farsi apprezzare di più dal pubblico mostrando più Francesco e meno il personaggio dietro cui si nasconde.

Leggi anche: Pierfrancesco Favino a Sanremo 2019? ‘Sento Claudio Baglioni quotidianamente, non metto limiti’

Pierfrancesco Favino: ‘Grazie a Baglioni e al pubblico’

‘Nella mia carriera c’è inevitabilmente un prima e un dopo Sanremo’ – ha spiegato Pierfrancesco Favino al Corriere della Sera, senza anticipare in cosa verrà coinvolto durante la prima serata del Festival.

Sicuramente, il suo ritorno all’Ariston gli permetterà di ringraziare Claudio Baglioni che gli ha dato l’opportunità di fare ‘un’esperienza che ha lasciato il segno nella sua carriera’.

La partecipazione alla prima serata della 69esima edizione del Festival, inoltre, sarà il ‘modo per salutare il pubblico che in questo anno gli ha dimostrato un affetto che non è diminuito nonostante il passare dei mesi’.

Dopo la partecipazione a Sanremo 2018, infatti, Pierfrancesco Favino ha goduto di grandi apprezzamenti da parte di tutti, anche di chi credeva che la sua presenza all’Ariston non fosse consona al suo vero mestiere, quello di attore.

Leggi anche: Sanremo 2018, Pierfrancesco Favino accusato di omofobia per l’ironia su Conchita Wurst

Pierfrancesco Favino e la paure superate al Festival

L’attore ha anche raccontato come il Festival gli abbia permesso di superare alcune paure: ‘Mi sono buttato in una cosa che non sapevo se ero capace di fare. Era una sfida’.

‘E sono riuscito a superarla’ – ha continuato Favino – ‘Ho aggiunto un pezzetto in più a quello che so fare’.

Sanremo, inoltre, è riuscito a dargli una maggiore consapevolezza e gli ha insegnato a far prevalere l’istinto sulla razionalità.

‘E mi ha fatto sentire l’affetto del pubblico’ – ha aggiunto lui – ‘Nel nostro mestiere la tua personalità viene sempre mediata dalle cose che fai, a Sanremo si è vista la parte di me più autentica e mi sembra che sia stata anche apprezzata’.

Per questa nuova edizione del Festival di Sanremo, Pierfrancesco Favino è pronto a fare il tifo per Claudio Bisio e Virginia Raffaele: ‘Sono entrambi bravissimi […] Auguro loro il massimo del successo e se fosse migliore di quello dell’anno scorso non sarò invidioso’.