Gwyneth Paltrow accusata di omissione di soccorso: chiesti 3,1 milioni di danni

L'attrice Gwyneth Paltrow accusata di omissione di soccorso: un uomo di 72 anni le ha chiesto 3,1 milioni di dollari per averlo investito mentre stava sciando senza prestargli il minimo soccorso. Ma la bionda protagonista di Shakespeare in Love nega tutto.

Pubblicato da Raffaele Dambra Mercoledì 30 gennaio 2019

Gwyneth Paltrow accusata di omissione di soccorso: chiesti 3,1 milioni di danni
Gwyneth Paltrow nel 2018 alla presentazione del film Avengers: Infinity War / Ansa.

Guai in vista per Gwyneth Paltrow, accusata di omissione di soccorso nei confronti di un uomo di 72 anni: se fosse riconosciuta colpevole l’attrice potrebbe pagare fino a 3,1 milioni di dollari di risarcimento danni, una cifra considerevole anche per una star di fama mondiale come la protagonista di Shakespeare in Love. A puntare l’indice verso la bionda Gwyneth è stata la stessa vittima del presunto incidente sugli sci, il signor Terry Sanderson.

Come riporta il sito del Corriere della Sera, questo Sanderson ha accusato Gwyneth Paltrow di averlo colpito e di non avergli prestato soccorso, abbandonandolo inerme sulle piste innevate. L’episodio sarebbe avvenuto circa tre anni fa a Park City, nota località sciistica dello Utah (Stati Uniti). Il 72enne sostiene che lo scontro gli avrebbe provocato diverse contusioni e la rottura di quattro costole.

Leggi anche: Gwyneth Paltrow senza trucco su Instagram: la campagna #nomakeup delle star

‘Gwyneth Paltrow mi ha colpito e se n’è andata senza dire una parola’

‘Gwyneth Paltrow stava sciando insieme a un istruttore quando ha perso il controllo finendomi addosso’, ha raccontato Terry Sanderson, ‘Ho sentito un urlo isterico e nello stesso istante sono stato colpito sulla schiena’. Ed è in quel momento che sarebbe accaduto il fattaccio: ‘Lei si è rialzata subito e se n’è andata senza dire una parola, mentre il suo istruttore si è avvicinato ma solo per dirmi che la colpa era mia’.

La portavoce dell’attrice ha replicato che l’azione legale non ha fondamento

Un comportamento inaccettabile secondo Sanderson, che per i danni subiti ha chiesto 3,1 milioni di dollari all’attrice, citando pure il Deer Valley Resort e  alcuni impiegati della struttura che erano con l’attrice. La battaglia legale è comunque appena iniziata e non sarà semplice condurla in porto, visto che la portavoce della Paltrow ha già replicato che l’azione giuridica non ha alcun fondamento.

Leggi anche: Gwyneth Paltrow e Brad Falchuk, nozze in arrivo

Gwyneth è reduce dalla luna di miele allargata

Vedremo come andrà a finire, intanto Gwyneth Paltrow, la cui carriera di attrice sembra ferma da fin troppo tempo, ultimamente ha fatto parlare di sé per la bizzarra ‘luna di miele allargata’ alla Maldive con il secondo marito Brad Falchuk, sposato lo scorso mese di settembre, a cui ha partecipato anche l’ex marito Chris Martin con i figli Apple e Moses. ‘È stata una luna di miele molto moderna, ci siamo divertiti tantissimo’, ha spiegato Gwyneth, ‘C’erano il mio nuovo marito e i suoi figli, i miei figli, il mio ex marito, e anche alcuni dei nostri amici più cari’.

Contenti loro, contenti tutti!