Adrian, Maurizio Costanzo boccia lo show: ‘Predicatorio e presuntuoso’

Maurizio Costanzo ha detto la sua su 'Adrian', lo show di Adriano Celentano andato in onda su Canale 5. Il giornalista ha espresso un'opinione molto critica nei confronti del Molleggiato

Pubblicato da Chiara Podano Lunedì 28 gennaio 2019

Adrian, Maurizio Costanzo boccia lo show: ‘Predicatorio e presuntuoso’
ansa/Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo stronca ‘Adrian’ la serie di Adriano Celentano che ha debuttato su Canale 5 lo scorso 21 gennaio. Il giornalista ha detto la sua sullo show e non è stato molto clemente. Costanzo si è mostrato molto critico riguardo a un atteggiamento del Molleggiato che ha intravisto anche in questa particolare occasione.

‘Adrian’ è andato in onda in due puntate il 21 e 22 gennaio. Il progetto di Adriano Celentano ha visto finalmente la luce dopo 10 anni di lavoro, ma le polemiche non sono state poche. Al coro di critiche si aggiunge anche la voce di Maurizio Costanzo che dalle pagine di ‘Libero’ scrive alcune righe per commentare lo show.

Adrian, la critica di Maurizio Costanzo

‘Inevitabile parlare del programma Adrian, andato in onda il 21 e il 22 gennaio, in prima serata su Canale 5. Ci sono state molte polemiche. Alcuni momenti del programma mi sono parsi interessanti, anche se, inevitabilmente, Celentano è sempre un po’ predicatorio e un po’ presuntuoso’, ha scritto Maurizio Costanzo.

Leggi anche: Adrian, Napoli descritta come capitale del crimine: bufera su Celentano

Il giornalista dunque ha mosso soprattutto una critica all’ideatore e protagonista dello show e non al programma stesso. Mentre su Canale 5 andava in onda ‘Adrian’, su Rai 2 Carlo Freccero ha deciso di trasmettere la versione integrale di ‘Ultimo tango a Parigi’. Una scelta che a quanto pare il marito di Maria De Filippi ha apprezzato molto.

Leggi anche: Adrian, polemiche sullo show per la scena di tentato stupro

‘Raidue ha trasmesso, lunedì scorso, Ultimo tango a Parigi, nella versione integrale. È un film diretto da Bernardo Bertolucci, con Marlon Brando. Il film è del 1972 e, per anni, è stato un rincorrersi di polemiche, di censure, di invettive. Non è andato benissimo in termini di risultato su Raidue, ma è giusto che questo film, peraltro di un grande regista recentemente scomparso, venisse trasmesso. Se penso comunque che, mi sembra, intorno a un milione di persone hanno visto il film, cioè tanti cinema pieni’, ha scritto il conduttore.

Se da un lato Adriano Celentano è stato descritto come ‘presuntuoso e predicatorio’, dall’altro Maurizio Costanzo ha applaudito Fabio Fazio. ‘Mi è parso intenso il ricordo di Fabrizio De André proposto da Fabio Fazio a Che tempo che fa domenica 20 gennaio – prosegue Costanzo -. Bella anche la presenza di Dory Ghezzi e del materiale fotografico e musicale’.