Oscar 2019 nomination: Bohemian Rhapsody in corsa per cinque statuette

Premi Oscar 2019, le nomination: Bohemian Rhapsody in corsa per cinque statuette (tra cui miglior film e miglior attore protagonista), ma il record delle candidature spetta a Roma e a La Favorita, ben dieci a testa. In lizza pure Lady Gaga per A Star is Born.

Pubblicato da Raffaele Dambra Martedì 22 gennaio 2019

Oscar 2019 nomination: Bohemian Rhapsody in corsa per cinque statuette
L'attore Rami Malek alla presentazione londinese del film Bohemian Rhapsody / Ansa.

È iniziata la grande corsa agli Oscar 2019: le nomination, appena annunciate al Samuel Goldwyn Theater di Beverly Hills, hanno svelato i film e i protagonisti che nella notte tra il 24 e il 25 febbraio si contenderanno le ambite statuette nel corso della scintillante Notte delle Stelle in programma al Dolby Theatre di Los Angeles. Ci sono ovviamente tutti i personaggi che hanno dominato l’ultima stagione cinematografica, più qualche sorpresa. Vediamo quale.

I film con più nomination agli Oscar 2019, con ben 10 candidature a testa, sono Roma del messicano Alfonso Cuaron e La Favorita del greco Yorgos Lanthimos. Forse per la prima volta nella storia dei premi Oscar le nomination sono dominate da due pellicole dirette da registi non anglofoni, anche se La Favorita è una co-produzione irlandese-britannico-americana girata in lingua inglese e interpretata da un cast hollywoodiano.

Leggi anche: Leonardo DiCaprio deve restituire un premio Oscar (ma non il suo)

Sono molto ben messi anche Vice – L’Uomo Nell’Ombra e A Star is Born, che hanno avuto otto nomination, Black Panther con sette (primo film tratto da un fumetto a ricevere la candidatura come miglior film), BlacKkKlansman con sei e Bohemian Rhapsody e Green Book a cui ne sono state assegnate cinque.

A tal proposito c’era molta attesa per vedere quante nomination avrebbe ottenuto il film dei record Bohemian Rhapsody (il biopic, non solo musicale, di maggior successo della storia del cinema) che racconta la vita di Freddie Mercury e dei Queen fino al Live Aid del 1985: ebbene, la pellicola diretta da Bryan Singer ha preso, come detto, cinque candidature nelle categorie miglior film, miglior attore protagonista (Rami Malek), miglior montaggio (John Ottman), miglior sonoro (Paul Massey, Tim Cavagin e John Casali) e miglior montaggio sonoro (John Warhurst e Nina Hartstone).

Leggi anche: Golden Globe 2019, i vincitori: trionfo per Bohemian Rhapsody e Rami Malek

Molto bene anche Lady Gaga che si prepara a dare battaglia alle accreditatissime Glenn Close, Olivia Colman, Melissa McCarthy e Yalitza Aparicio per vincere la statuetta come miglior attrice protagonista per A Star is Born. La celebre popstar ha ottenuto pure la candidatura per la miglior canzone originale con Shallow, insieme ai co-autori Mark Ronson, Anthony Rossomando e Andrew Wyatt.

Oscar 2019 nomination: tutti i candidati

Miglior film

A Star is Born
BlacKkKlansman
Black Panther
Bohemian Rhapsody
Green Book
La favorita
Roma
Vice – L’uomo nell’ombra

Miglior regia

Adam McKay, Vice – L’uomo nell’ombra
Alfonso Cuaron, Roma
Pawel Pawlikowski, Cold War
Spike Lee, BlacKkKlansman
Yorgos Lanthimos, La favorita

Miglior attore protagonista

Bradley Cooper, A Star Is Born
Christian Bale, Vice – L’uomo nell’ombra
Rami Malek, Bohemian Rhapsody
Viggo Mortensen, Green Book
Willem Dafoe, Sulla soglia dell’eternità

Miglior attrice protagonista

Glenn Close, The Wife
Lady Gaga, A Star Is Born
Melissa McCarthy, Can You Ever Forgive Me?
Olivia Colman, La favorita
Yalitza Aparicio, Roma

Miglior attore non protagonista

Adam Driver, BlacKkKlansman
Mahershala Ali, Green Book
Richard E. Grant, Can You Ever Forgive Me?
Sam Elliott, A Star Is Born
Sam Rockwell, Vice – L’uomo nell’ombra

Miglior attrice non protagonista

Amy Adams, Vice – L’uomo nell’ombra
Emma Stone, La favorita
Regina King, Se la strada potesse parlare
Rachel Weisz, La favorita
Marina de Tavira, Roma

Miglior sceneggiatura originale

First Reformed
Green Book
La favorita
Roma
Vice – L’uomo nell’ombra

Miglior sceneggiatura non originale

Spike Lee, BlacKkKlansman
Joel e Ethan Coen, La ballata di Buster Scruggs
Nicole Holofcener e Jeff Witty, Can you ever forgive me?
Barry Jenkins, Se la strada potesse parlare
Eric Roth, Bradley Cooper, Will Fetters, A Star is born

Miglior film d’animazione

Gli Incredibili 2
Isola dei Cani
Mirai
Ralph Spacca Internet
Spider-Man: Into the Spider-Verse

Miglior film straniero

Never Look Away (Germania)
Shoplifters (Giappone)
Capernaum (Libano)
Roma (Messico)
Cold War (Polonia)

Miglior cortometraggio

Detainment
Fauve
Mother
Marguerite
Skin

Miglior documentario

Free Solo
Hale County this morning, this evening
Minding the gap
Of fathers and sons
RBG

Miglior cortometraggio documentario

Black Sheep
End Game
Lifeboat
A night at the garden
Period. End of sentence

Miglior cortometraggio di animazione

Animal Behaviour
Bao
Late Afternoon
One small step
Weekends

Miglior colonna sonora originale

Black Panther
BlacKkKlansman
Se la strada potesse parlare
L’isola dei cani
Il ritorno di Mary Poppins

Miglior canzone originale

‘All The Stars’, Black Panther
‘I’ll Fight’, RBG
‘Shallow’, A Star is Born
‘The Place Where Lost Things Go’, Il ritorno di Mary Poppins
‘When A Cowboy Trades His Spurs For Wings’, La ballata di Buster Scruggs

Miglior trucco e acconciature

Border
Maria Regina di Scozia
Vice – L’uomo nell’ombra

Migliore scenografia

Black Panther
La favorita
First Man
Il ritorno di Mary Poppins
Roma

Miglior effetti speciali

Avengers: Infinity War
Cristopher Robin
First Man
Ready Player One
Solo: A Star Wars Story

Miglior fotografia

Cold War
La favorita
Never look away
Roma
A Star is Born

Migliori costumi

La ballata di Buster Scruggs
Black Panther
La Favorita
Il ritorno di Mary Poppins
Maria Regina di Scozia

Miglior montaggio

BlacKkKlansman
Bohemian Rhapsody
Green Book
La favorita
Vice – L’uomo nell’ombra

Miglior sonoro

Black Panther
Bohemian Rhapsody
First Man
A quiet place
Roma

Miglior montaggio sonoro

Black Panther
A Star is Born
Bohemian Rhapsody
First Man
Roma.