Angelo Sanzio, il Ken italiano: ‘La chirurgia diventa una dipendenza, come le sigarette’

Angelo Sanzio si prepara per un nuovo intervento. Ospite di Federica Panicucci a Mattino Cinque, il Ken italiano ha ammesso di essere dipendente dalla chirurgia estetica

Pubblicato da Chiara Podano Martedì 22 gennaio 2019

Angelo Sanzio, il Ken italiano: ‘La chirurgia diventa una dipendenza, come le sigarette’

A breve Angelo Sanzio farà un lifting. Dopo aver ritoccato le labbra, il naso, il sottomento, gli zigomi e anche i capelli per assumere le sembianze di un ken, l’ex gieffino si prepara per il prossimo ritocchino e spiega che la chirurgia estetica è ormai una dipendenza.

Ospite di Mattino Cinque, Angelo Sanzio anche conosciuto come il Ken italiano racconta il suo approccio alla chirurgia estetica. L’ex concorrente del Grande Fratello non ne può fare a meno anche se sa che a lungo andare, gli eccessivi ritocchi, potrebbero causargli dei problemi in futuro.

Angelo Sanzio, il Ken umano dipendente dalla chirurgia estetica

La chirurgia estetica per Angelo Sanzio è come una dipendenza. ‘Sono consapevole di tutto ciò che faccio, direi che per me la chirurgia estetica è come la sigaretta per un fumatore: sa che il fumo gli fa male, ma nonostante questa consapevolezza, fuma lo stesso’, ha dichiarato il Ken italiano negli studi di Mattino Cinque.

Non è un caso se l’intervento dell’ex gieffino viene presentato con le seguenti parole, un po’ provocatorie: ‘Quando la chirurgia estetica diventa una vera e propria droga’.

Leggi anche: Angelo Sanzio, aggredito il Ken del Gf: ‘Ho avuto paura di perdere l’udito’

Angelo Sanzio però non nega che la sua sia una vera e propria dipendenza. Il Ken italiano non può fare a meno dei ritocchi nonostante sia consapevole che rivolgersi eccessivamente alla chirurgia estetica possa creargli dei problemi in futuro. ‘Questo approccio alla medicina estetica mi porterà probabilmente a un punto di non ritorno’, ha ammesso.

Sanzio ha iniziato a ritoccare il suo volto e il suo fisico dall’età dell’adolescenza. Un lungo percorso durato una decina d’anni che lo ha portato ad essere com’è oggi, ma anche probabilmente a volere di più. ‘Rifatti e contenti’, questo il tema del dibattito che si è acceso oggi a Mattino Cinque e che ha visto protagonista Angelo Sanzio, insieme a lui anche Ivan Cattaneo e Alessandro Cecchi Paone.

Il Ken italiano si è detto contento della sua trasformazione, quando si guarda allo specchio è consapevole di essere sempre la stessa persona nonostante i molteplici ritocchi.

‘Io mi riconosco perché comunque nonostante tutti questi interventi ho lasciato il mio brief naturale, non ho sconvolto tutto’, ha concluso Angelo Sanzio.