Elena Sofia Ricci: ‘Ho nascosto a mia madre che stava per morire’

ASCOLTA L'ARTICOLO

Elena Sofia Ricci è stata ospite di Mara Venier a 'Domenica In'. Durante l'intervista ha ricordato lo speciale rapporto che aveva con la mamma scomparsa lo scorso luglio

Pubblicato da Chiara Podano Lunedì 14 gennaio 2019

Elena Sofia Ricci: ‘Ho nascosto a mia madre che stava per morire’

Elena Sofia Ricci ha perso la mamma lo scorso 24 luglio. L’attrice, ospite di Mara Venier a ‘Domenica In’, ha confessato di non aver rivelato all’amata genitrice malata le sue reali condizioni di salute. Elena Sofia Ricci ha voluto rendere gli ultimi mesi di vita della mamma un po’ più sereni.

La protagonista di ‘Che Dio ci aiuti’ ha raccontato a Domenica In la sofferenza provata per la perdita dell’amata madre. La sceneggiatrice Elena Ricci detta ‘Poccetto’ se n’è andata all’età di 77 anni. Ricordata come la prima donna scenografa del Belpaese, la mamma dell’attrice aveva ricevuto una bellissima dedica dalla figlia.

Elena Sofia Ricci e il ricordo della madre scomparsa a 77 anni

Poche settimane prima della dipartita della madre, Elena Sofia Ricci ha ricevuto il Nastro d’Argento per il film ‘Loro’. ‘Dedico questo premio a chi non viene mai premiato: sarte, macchinisti, e a mia madre, Elena Ricci Poccetto, prima donna scenografa del cinema italiano, che mi ha insegnato il rispetto, l’onestà intellettuale e la dignità’, aveva detto l’attrice che conosceva già le condizioni di salute della mamma.

Leggi anche: Elena Sofia Ricci, lutto per l’attrice: è morta la mamma

‘Mamma mi ha fatto questo scherzo, se n’è andata presto come avevo pensato sarebbe accaduto perché lei era una donna contromano’, ha raccontato Elena Sofia Ricci.

L’attrice ha da poco confessato di essere stata violentata da un amico di famiglia quando aveva 12 anni e ha ammesso di averlo raccontato solo adesso per evitare alla madre una grande sofferenza. ‘Ho preservato mia mamma da tanti dolori, anche alla fine della sua vita lei non sapeva realmente cosa avesse. Parlarle della diagnosi esatta sarebbe stato come dirle: ‘Hai solo 2 mesi di vita e io volevo che fino all’ultimo lei fosse la ‘Poccetto’, una donna energica e vitale’, ha confessato a Domenica In.

Leggi anche: Elena Sofia Ricci: ‘Abusata a 12 anni, lui era un amico di famiglia’

‘Quando succedevano delle cose belle la chiamavo subito. Anche oggi mi verrà voglia di farlo’, ha detto visibilmente commossa. La Ricci ha anche raccontato di non essere riuscita a cancellare i numeri di telefono delle persone a lei care scomparse quest’anno: Fabrizio Frizzi, Ennio Fantastichini, Carlo Vanzina, la mamma.

A proposito dell’attore romano la Ricci ha rivelato: ‘Con Ennio Fantastichini ci chiamavamo i fratelli diversi. Siamo stati amici anche vedendoci poco’.