Kevin Spacey in tribunale per le accuse di molestie: rischia fino a 5 anni

ASCOLTA L'ARTICOLO

Il 7 gennaio scorso Kevin Spacey si è presentato presso il tribunale di Nantucket nel Massachussetts per rispondere delle accuse di molestie nei confronti di un minorenne. L'attore si è dichiarato innocente ma, qualora fosse condannato, rischierebbe fino a 5 anni di carcere e l'obbligo di registrarsi come molestatore.

Pubblicato da Luana Rosato Martedì 8 gennaio 2019

Kevin Spacey in tribunale per le accuse di molestie: rischia fino a 5 anni
Ansa/Kevin Spacey arriva presso il tribunale di Nantucket.

L’attore statunitense Kevin Spacey si è presentato in tribunale il 7 gennaio scorso per rispondere delle accuse di molestie su un giovane, ai tempi minorenne.

I fatti di cui Kevin Spacey è imputato risalirebbero al 2016 e la denuncia è giunta nel 2017 da parte di Heather Unruh, anchor woman della televisione di Boston e madre del giovane che sarebbe stato molestato dall’interprete di House of Cards. Secondo quanto raccontato dalla donna, Spacey avrebbe fatto bere il figlio per poi molestarlo: il tutto sarebbe avvenuto durante un incontro in un piano-bar nell’isola del Massachusetts.

Leggi anche: Kevin Spacey, ritirati i premi dopo l’accusa di molestie: sarà l’unico a pagare?

Kevin Spacey si proclama innocente

Se le accuse di molestie fossero riconosciute come vere, Kevin Spacey rischia fino a 5 anni di carcere e l’obbligo a registrarsi come molestatore sessuale.

L’attore, però, comparso presso il tribunale di Nantucket nel Massachussetts, si è dichiarato innocente ed è stato rilasciato su cauzione.

L’avvocato di Spacey, Alan Jackson, intanto, ha chiesto e ottenuto che i dati presenti sullo smartphone della presunta vittima e della sua fidanzata vengano conservati nel periodo che va dal giorno della presunta aggressione a sei mesi dopo.

Kevin Spacey, coming out su Twitter e le scuse a Anthony Rapp per molestie

Kevin Spacey, il ritorno su Twitter: ‘Non abbiamo finito’

Dopo la denuncia di Heather Unruh, su Kevin Spacey sono piovute una serie di accuse che hanno spinto i produttori di House of Cards ad allontanarlo dal cast.

L’attore statunitense, inoltre, è anche indagato per un caso di aggressione sessuale avvenuta a Los Angeles nel 2016.

Dopo diversi mesi di assenza, però, Spacey è tornato sui social nel giorno della vigilia di Natale.

Pubblicando un video che fa riferimento alla storia di Frank Underwood e a quella personale di Spacey, dice: ‘Non abbiamo finito, non importa cosa dicano gli altri’.

‘Posso promettervi questo. Non ho pagato il prezzo per tutte le cose che ho fatto, quelle che conoscete tutti’ – ha aggiunto – ‘Di certo non pagherò il prezzo per le cose che non ho fatto’.

‘Vi siete fidati di me anche se sapevate che non avreste dovuto, presto saprete tutta la verità’ – ha concluso lui.