Carlo Freccero: ‘Voglio riportare Luttazzi in Rai, è finita l’epoca di Renzi e Berlusconi’

Carlo Freccero vorrebbe riportare Daniele Luttazzi su Rai 2. 'Non posso lasciare la sua satira nella nebbia della censura. Anche se venisse il cardinal Bertone di persona a dirmi di no, io lo farei comunque', ha detto il nuovo direttore della seconda rete del servizio pubblico

Pubblicato da Chiara Podano Giovedì 3 gennaio 2019

Carlo Freccero: ‘Voglio riportare Luttazzi in Rai, è finita l’epoca di Renzi e Berlusconi’
ansa/Il direttore di Rai 2 Carlo Freccero durante la conferenza stampa a viale Mazzini del 3 gennaio 2019

Dopo 16 anni Carlo Freccero è tornato alla guida di Rai 2. In conferenza stampa, il direttore della seconda rete del servizio pubblico, ha parlato delle novità ma anche delle glorie passate che ha intenzione di far tornare in onda. Freccero, infatti, vorrebbe riportare Daniele Luttazzi su Rai 2.

Il comico romagnolo fu vittima dell’editto bulgaro imposto da Silvio Berlusconi. Nel 2001 furono allontanati dal servizio pubblico: Michele Santoro, Enzo Biagi e Daniele Luttazzi. All’epoca, Carlo Freccero era direttore di Rai 2, lasciò l’anno successivo e fu sostituito da Antonio Marano.

Carlo Freccero: ‘Voglio riportare Luttazzi in tv’

‘Senza la satira che televisione pubblica sarebbe? È finita l’epoca di Berlusconi e quella di Renzi ci mancherebbe che si proibisca la satira’, ha detto il nuovo direttore di Rai 2.

Carlo Freccero ha espresso la volontà di riportare Daniele Luttazzi sulla seconda rete. ‘È essenziale che torni in Rai, la sua è una satira feroce. Ma non posso lasciare la sua satira nella nebbia della censura. Anche se venisse il cardinal Bertone di persona a dirmi di no, io lo farei comunque. Ciao’, ha aggiunto il giornalista e autore tv.

Freccero ha anche intenzione di ‘fare il cigno nero dell’informazione in tv’ e dare spazio alle notizie che spesso vengono ‘occultate’ sul piccolo schermo.

A proposito di informazione il nuovo direttore parla di un colpo di scena. Dal prossimo 7 gennaio e in vista delle elezioni europee, il TG2 verrà allungato di 15 minuti. ‘Ci sarà un talk di approfondimento di venti minuti in connessione con il telegiornale e vorrei che i conduttori fossero reperiti dalla risorse interne del TG2’, ha spiegato. L’obiettivo di Freccero è colmare un ‘vuoto’ nell’informazione del servizio pubblico che ha favorito reti come La7.

Carlo Freccero nuovo direttore di Rai 2: ‘Non sarà una rete sovranista’

Nessun futuro per ‘B come sabato’ i cui ascolti sono stati bassi. ‘Pensare che la Serie B faccia ascolti su una rete generalista è un errore’, ha detto Freccero.

Il nuovo direttore vorrebbe puntare anche sulla fiction italiana e ammette: ‘Rai2 ha un problema: la presenza massiccia di un telefilm americano, NCIS, che io detesto’. Nessun pericolo per Pechino Express che Freccero vorrebbe anche allungare. Può dormire sogni tranquilli anche Costantino Della Gherardesca definito dal nuovo direttore: ‘fondamentale in quel programma’.

Il presentatore dell’adventure game di Rai 2 non tornerà alla guida di ‘The Voice’. ‘Non ho rinnovato il contratto a Costantino Della Gherardesca perché non posso. Simona Ventura, per quanto riguarda il talent, la ritengo number one. Punto e basta’, ha spiegato Freccero.

Su ‘Detto Fatto’ e ‘I Fatti Vostri’ qualche dubbio c’è. ‘Bisogna fare dei calcoli. Detto Fatto poteva andare su Rai1, Guardì anche. Sono programmi da Rai 1. Sono fatti bene, ma sono da Rai 1’, ha ammesso Freccero.