Morta Iaia Fiastri, la commediografa aveva 84 anni

Iaia Fiastri è morta il 28 dicembre 2018 nella sua casa romana. La commediografa ci ha lasciati dopo una lunga malattia e a dare la notizia della scomparsa è stato il figlio Iacopo

Pubblicato da Chiara Podano Sabato 29 dicembre 2018

Morta Iaia Fiastri, la commediografa aveva 84 anni
ansa/ Iaia Fiastri

Iaia Fiastri è morta nella sua casa a Roma dopo una lunga malattia. La commediografa e sceneggiatrice aveva 84 anni. Nata nel 1934 la Fiastri aveva firmato molte famose commedie musicali, tra cui: ‘Aggiungi un posto a tavola’, ‘Alleluja brava gente’ ‘Taxi a due piazze’.

A dare notizia della morte di Iaia Fiastri è stato il figlio Iacopo. La commediografa ha iniziato il suo lavoro per il grande schermo collaborando con Pasquale Festa Campanile e Dino Risi.

Morte Iaia Fiastri, la commediografa del cinema e del teatro

Nota anche come Iaia Fiastri, pseudonimo di Maria Grazia Pacelli, la sceneggiatrice si è distinta nella settima arte ma anche in teatro grazie al trentennale sodalizio con Garinei e Giovannini, con cui ha dato vita alle celebri e già citate commedie: ‘Aggiungi un posto a tavola’, ‘Alleluja brava gente’ e ‘Taxi a due piazze’.

Aveva studiato filosofia e la sua carriera di sceneggiatrice è iniziata in teatro. La Fiastri è anche ricordata come una delle prime autrici donna dei caroselli con Massimo Saraceni

Iaia Fiastri è morta ieri sera, 28 dicembre 2018. Una carriera votata alla scrittura per il cinema iniziata nel 1964, quando collaborò alla sceneggiatura del film ‘L’idea fissa’ di Mino Guerrini e Gianni Puccini.

La Fiastri fu anche autrice di canzoni. Nel 1975 scrisse due brani inedite per Caterina Caselli per il programma televisivo ‘Una grande emozione’ e i testi dello spettacolo, sempre per il piccolo schermo: ‘Innamorata dappertutto e La calzetta’.

Ha collaborato con grandi registi come: Carlo Lizzani, Carlo Vanzina, Steno, Franco Busati, Sergio Corbucci. La Fiastri ci ha lasciati proprio mentre il suo più celebre scritto, ‘Aggiungi un posto a tavola’, era in scena al Teatro Brancaccio di Roma.

La Fiastri ha anche firmato la sceneggiature di ‘Pane e cioccolata’ con Nino Manfredi nei panni di un operaio emigrato che cerca fortuna in Svizzera. Suo anche il celebre ‘Dimenticare Venezia’ con Mariangela Melato ed Eleonora Giorgi, una pellicola che arrivò a Los Angeles conquistando la candidatura per il Miglior film straniero agli Oscar.

‘Iaia Fiastri era una grande signora della commedia musicale, per tutti noi che facciamo parte del mondo di Garinei e Giovannini è una brutta perdita, una perdita incolmabile. Sapevamo della sua malattia ma fino all’ultimo speravamo che Iaia avrebbe superato questo difficile momento’, ha detto all’AdnKronos l’attore Enzo Garinei, fratello del commediografo e regista teatrale Pietro Garinei.