Manuel Agnelli lascia X Factor: ‘Ho smesso per evitare di diventare il cartonato di me stesso’

E' ufficiale: Manuel Agnelli dice addio a X Factor per lanciarsi in un progetto da solista. Grandi cambiamenti, dunque, per il frontman e fondatore degli Afterhours, che si è detto orgoglioso del suo percorso televisivo e del fatto che tutti i suoi concorrenti oggi lavorino nel mondo della musica. Poi, il pensiero per Asia Argento...

Pubblicato da Luana Rosato Martedì 18 dicembre 2018

Manuel Agnelli lascia X Factor: ‘Ho smesso per evitare di diventare il cartonato di me stesso’
Ansa/Manuel Agnelli alla presentazione del film 'Noi siamo gli Afterhours'.

Il percorso di Manuel Agnelli a X Factor si è concluso con la 12esima edizione. Il giudice che ha guidato il team ‘Donne’, ha scelto di abbandonare il talent show di Sky Uno per dedicarsi ad un’esperienza da solista.

Dopo aver rappresentato una delle personalità più severe e temute di X Factor, Manuel Agnelli ha annunciato il suo addio al programma: ‘Dopo tre anni di selfie con i bambini sentivo l’esigenza di fare solo ed esclusivamente musica’ – ha spiegato al Corriere della Sera, annunciando anche la decisione di mettere momentaneamente in stand by il progetto Afterhours. Dopo X Factor, dunque, per Agnelli si prospetta una carriera da solista nei teatri, nata dalla voglia di ‘suonare senza binari rigidi, con leggerezza e intimità’.

Leggi anche: X Factor 12, Manuel Agnelli critica Naomi e Fedez attacca: scontro tra i giudici

Manuel Agnelli, i motivi dell’addio a X Factor

Dopo tre stagioni come giudice di Sky Uno, Manuel Agnelli ha riscosso grandissimo successo di pubblico e, per uno schivo come lui, ha rappresentato una certa difficoltà.

Sconosciuto al mondo dei più piccoli, il fondatore degli Afterhours ha iniziato ad essere riconosciuto e apprezzato anche dai bambini.

‘Da un lato è imbarazzante per uno nato punk: vuol dire che sono diventato innocuo’ – ha scherzato – ‘Dall’altro i bambini sono le persone più libere, evidentemente hanno visto qualcosa, un’energia…’.

Manuel Agnelli dopo X Factor: ‘Tutti i miei concorrenti oggi lavorano’

Certo di poter tornare al supermercato a fare la spesa ‘senza vedere più girare sue foto brutte’, Manuel Agnelli non rinnega nulla del suo percorso televisivo.

E, proprio in merito a quanto fatto a X Factor, spiega: ‘Ho portato una visione diversa da quella terribile del resto del tavolo e del pubblico, che giudicano solo in base alla logica dei numeri’.

‘Ho fatto il produttore pensando al dopo e non alla gara: mi inorgoglisce pensare che tutti i miei concorrenti oggi lavorino nella musica’ – ha detto, ammettendo di aver smesso ‘perché volevo evitare di diventare il pupazzetto del giudice cattivo, il cartonato di me stesso’.

Di questa 12esima – e per lui ultima – stagione di X Factor, però, Agnelli ha un solo rimpianto: l’assenza di Asia Argento, motivo per cui aveva anche accettato di partecipare a questa stagione.

‘Con Asia in giuria avremmo fatto un bel casino’ – ha spiegato a La Stampa – ‘Senza di lei sono rimasto spiazzato. Ho fatto il mio lavoro come gli altri anni, ma in un contesto diverso e comunque stimolante’.

Leggi anche: Manuel Agnelli: ‘Asia Argento deve restare a X Factor, ma la vedo difficile’