Giuliano Sangiorgi su Lele Spedicato: ‘Sta benissimo, sembra più forte di prima’

ASCOLTA L'ARTICOLO

Gli aggiornamenti di Giuliano Sangiorgi su Lele Spedicato: 'Sta benissimo, sembra più forte di prima, siamo sorpresi'. Il chitarrista dei Negramaro, colpito da emorragia cerebrale a settembre, migliora giorno dopo giorno e potrebbe persino farcela per il tour.

Pubblicato da Raffaele Dambra Giovedì 6 dicembre 2018

Giuliano Sangiorgi su Lele Spedicato: ‘Sta benissimo, sembra più forte di prima’
Lele Spedicato e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro nel 2018 / Ansa.

Le recenti dichiarazioni della moglie Clio Evans erano state già abbastanza incoraggianti, ma quelle di Giuliano Sangiorgi su Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro vittima di emorragia cerebrale lo scorso settembre, sono addirittura entusiastiche: il cantante della band salentina ha detto infatti che Lele, attualmente in riabilitazione, sta facendo progressi incredibili, al punto che potrebbe persino partecipare al tour previsto a febbraio.

‘Quando Lele è stato male abbiamo vissuto un periodo devastante’, ha spiegato Giuliano Sangiorgi a Radio Italia. “Ma adesso sta benissimo. Ci sorprende, sembra addirittura più forte di prima. Ritrovarlo è il regalo più bello, presto ripartiremo in tour con questa grande bellezza dentro. Qualche giorno fa gli ho regalato una chitarra per aiutarlo a rimettere in moto i muscoli della sua arte, ma ora sta correndo come un leone’.

Negramaro, la moglie di Lele Spedicato un anno dopo il matrimonio: ‘Che sia un nuovo inizio’

Le prime parole di Lele Spedicato dopo il grave malore

L’altra settimana era stato lo stesso Sangiorgi a diffondere le prime parole di Lele dopo il malore, portando una registrazione audio durante un incontro con i fan dei Negramaro: ‘Vi mando un caloroso e affettuoso abbraccio per ringraziarvi per tutto l’amore che mi avete dato in questi ultimi mesi’, aveva detto lo sfortunato chitarrista, ‘Volevo solo dirvi che mi è arrivato tutto, mi ha travolto e mi ha sostenuto. E vi ringrazio con tutto il mio cuore per così tanto affetto. Grazie, grazie e grazie. Spero a presto’.

Leggi anche: Lele dei Negramaro è fuori pericolo: i medici hanno sciolto la prognosi

Prima del tour la salute: la priorità di Lele è guarire al 100%

E speriamo proprio che quel ‘a presto’ significhi davvero un ritorno sui palchi che avrebbe del clamoroso in tempi così brevi, anche se per Lele Spedicato la priorità resta comunque quella di guarire al 100% soprattutto per potersi godere pienamente il figlio Ianko, nato qualche settimana fa durante il periodo di convalescenza del musicista.

Il tour dei Negramaro rinviato per aspettare Lele

Ricordiamo che i Negramaro hanno rinviato a febbraio del 2019 il tour indoor inizialmente previsto in autunno proprio per dare a Lele Spedicato il tempo necessario per riprendersi. La serie di concerti riprenderà il 14 febbraio da Rimini e proseguirà per tutta l’Italia fino a fine marzo toccando anche molte location del sud: Bari, Caserta, Eboli, Reggio Calabria e Acireale.