Ilary Blasi e Fabrizio Corona, la lite al GF Vip 3 era finta: c’è la prova

Che figuraccia per Ilary Blasi e Fabrizio Corona: la lite al GF Vip 3 era finta, lo dimostra un documento ufficiale depositato in Tribunale dai legali dell'ex agente fotografico per dimostrare che tutte le sue (ben pagate) ospitate in TV sono solo frutto di un copione prestabilito, e che da parte sua non c'è vera aggressività.

Pubblicato da Raffaele Dambra Venerdì 30 novembre 2018

Ricordate la lite tra Ilary Blasi e Fabrizio Corona al GF Vip 3? Bene, dimenticatela. Perché quel litigio in realtà non è mai esistito, essendo frutto di un copione studiato a tavolino dagli autori del programma e recitato (male) dai due protagonisti, con l’unico scopo di spingere in alto gli scarsi ascolti del reality. Lo dimostra un documento ufficiale depositato agli atti del procedimento in cui il Tribunale di Sorveglianza di Milano deve decidere se confermare o no l’affidamento terapeutico dell’ex agente fotografico (in pratica se deve tornare in carcere o meno).

La cosa divertente è che questo documento è stato diffuso dai legali di Fabrizio, che pur di rispondere ai rilievi della procura generale, secondo cui Corona dovrebbe tornare dietro le sbarre (fino al giugno 2022…) per aver, tra le altre cose, ripetutamente violato le prescrizioni legate al programma di recupero, hanno ammesso che le ospitate in TV del loro assistito fanno sempre parte di accordi prestabiliti: per cui la violenta aggressività mostrata in diretta al Grande Fratello Vip (con tanto di minacce neanche troppo velate ad Ilary) non era vera ma simulata. In altre parole, stava recitando.

Leggi anche: Ilary Blasi vs Fabrizio Corona, scontro di fuoco: ‘Caciottaro, ricordi cosa hai fatto 13 anni fa?’

La telerissa con Ilary Blasi era frutto di un accordo per alzare gli ascolti

Nella memoria difensiva depositata agli atti si legge infatti che l’intervento di Fabrizio Corona al GF Vip 3 e la successiva telerissa con Ilary Blasi erano solo ‘frutto di un accordo al fine di incrementare gli ascolti di una trasmissione che non stava dando i risultati sperati’, cosa che si evince anche da un video diffuso in rete in cui Corona pare studiare una parte.

A conferma di ciò la difesa di Corona ha ricordato che non c’ è stata ‘alcuna formale denuncia’ contro l’ex di Nina Moric e Belén né per la lite con la conduttrice e neanche per i danni che ha causato dopo il programma a un camper della produzione in un’esplosione di ira (evidentemente finta).

Leggi anche: Lite tra Fabrizio Corona e Ilary Blasi, Alfonso Signorini: ‘Mi hanno imposto il silenzio’

Quanto guadagna Corona dalle sue ospitate in TV?

Insomma, quell’ospitata di Fabrizio Corona al Grande Fratello Vip, così come tutte le altre, dev’essere considerata soltanto ‘lavoro’. Lavoro per il quale esiste un tariffario ben preciso: 35 mila euro per andare al Grande Fratello Vip, 15 mila euro per la Repubblica delle Donne di Chiambretti e 50 mila euro per due partecipazioni a Verissimo. Per un totale di circa 200 mila euro (compreso il compenso di Non è l’Arena il cui importo non è stato reso noto), regolarmente fatturati dalla società Atena che sfrutta i suoi diritti di immagine e lo paga come dipendente.

Leggi anche: Fabrizio Corona di nuovo in Tribunale, rischia il carcere

‘Si deve distinguere il personaggio pubblico dal Corona privato’

Fatte queste dovute precisazioni, i legali di Fabrizio hanno chiesto al Tribunale di distinguere il personaggio pubblico (volutamente e forzatamente sopra le righe) dal Corona privato, a favore del quale sembrerebbero esserci le relazioni positive dei servizi che seguono il suo percorso di recupero.

Tutto lecito, ma a questo punto anche noi ci permettiamo di distinguere le vicende personali di un uomo su cui deciderà un tribunale della Repubblica, dallo squallore di una finta lite televisiva, quella tra Ilary Blasi e Fabrizio Corona, montata ad arte solo per raccattare (a stento) qualche decimale di share…