Sanremo 2019: regolamento e date ufficiali del Festival della Canzone Italiana

Tutte le novità di Sanremo 2019: il regolamento e le date ufficiali del 69° Festival della Canzone Italiana che vede per il secondo anno consecutivo la direzione artistica di Claudio Baglioni. Ammessi in gara 24 cantanti, il vincitore sarà proclamato sabato 9 febbraio 2019.

Pubblicato da Raffaele Dambra Martedì 20 novembre 2018

Sanremo 2019: regolamento e date ufficiali del Festival della Canzone Italiana
Claudio Baglioni durante l'ultima conferenza stampa di Sanremo 2018 / Ansa.

5, 6, 7, 8 e 9 febbraio 2019: sono queste le date definitive del Festival di Sanremo 2019, il cui regolamento è stato appena pubblicato sul sito della manifestazione canora. Cinque serate al termine delle quali sarà decretata la canzone vincitrice tra le 24 in gara, con la novità annunciata della competizione unica: niente più ‘campioni’ o ‘nuove proposte’, ma solo artisti che concorreranno alla pari per la vittoria finale.

Com’è noto, il Festival di Sanremo 2019 sarà preceduto dall’evento Sanremo Giovani, in programma poco prima di Natale, che promuoverà due giovani cantanti nella lista dei 24 concorrenti in gara a febbraio. Gli altri 22 saranno resi noti entro il prossimo 22 dicembre, resta ancora da vedere se verranno annunciati durante le serate di Sanremo Giovani (20 e 21 dicembre), come appare probabile, o in un’altra occasione.

Leggi anche: Sanremo Giovani, Pippo Baudo e Fabio Rovazzi conducono il nuovo format

Ma vediamo cosa prevede nel dettaglio il regolamento di Sanremo 2019, 69^ edizione del Festival della Canzone Italiana organizzata dalla Rai con la collaborazione del confermatissimo direttore artistico Claudio Baglioni. Iniziamo con il calendario serata per serata (inutile dire che il festival si svolgerà ancora una volta al Teatro Ariston della cittadina ligure).

Leggi anche: Sanremo 2019, Elisa Isoardi al fianco di Claudio Baglioni?

1^ serata, martedì 5 febbraio 2019

Tutti e 24 i cantanti di Sanremo 2019 eseguiranno per la prima volta il proprio brano. Al termine delle esibizioni ci sarà la votazione mediante televoto (40%), giuria demoscopica (30%) e giuria della sala stampa (30%).

2^ serata, mercoledì 6 febbraio 2019

Esecuzione di 12 delle 24 canzoni in gara, con sistema di votazione identico a quello della prima serata.

Leggi anche: Sanremo 2019, Laura Pausini conduttrice? ‘Sono anni che mi corteggiano, magari succederà’

3^ serata, giovedì 7 febbraio 2019

Esecuzione delle restanti 12 canzoni in gara, con sistema di votazione identico a quello delle prime due serate. Al termine delle performance sarà stilata una classifica relativa a tutte le 24 canzoni risultante dalla media delle percentuali di voto ottenute nel corso delle prime tre serate.

4^ serata, venerdì 8 febbraio 2019

Serata-evento in cui ogni artista canterà la propria canzone in concorso insieme a un ospite d’eccezione, con la possibilità di presentare una versione ‘rivisitata’ o riarrangiata del brano. La serata sarà a tutti gli effetti valida in ottica classifica finale del Festival, con votazione affidata a televoto (50%), giuria della sala stampa (30%) e giuria degli esperti (20%) che farà media con quelle delle precedenti serate. In ogni caso a fine puntata sarà assegnato un premio speciale al miglior ‘duetto’.

Leggi anche: Claudio Baglioni a Sanremo 2019, sarà di nuovo direttore artistico

5^ e ultima serata, sabato 9 febbraio 2019

Interpretazione di tutte le 24 canzoni in gara e prima votazione tramite televoto (50%), giuria della sala stampa (30%) e giuria degli esperti (20%), con classifica che terrà conto anche dei voti ricevuti nelle prime quattro serate. I primi tre cantanti in graduatoria riproporranno il proprio brano e saranno sottoposti a una nuova votazione, sempre con sistema misto, che farà media con tutte le precedenti: il più votato verrà proclamato vincitore del Festival di Sanremo 2019.

Sanremo 2019: regolamento, altre cose da sapere

Superfluo ricordare che le canzoni in gara devono essere inedite, comprese quelle dei due artisti provenienti da Sanremo Giovani, e che, novità di quest’anno, bisogna obbligatoriamente avvisare la direzione del Festival se si presenta un brano che contiene stralci di un altro brano edito dello stesso autore (piccola norma inserita per evitare un nuovo caso Meta-Moro).

Leggi anche: Sanremo 2019, Michelle Hunziker ci spera: ‘Lo rifarei al volo’

Le canzoni in gara a Sanremo 2019 avranno una durata non superiore a 4 minuti ciascuna. Oltre al premio per il primo classificato saranno assegnati anche il Premio della Critica, il Premio al Miglior Testo, il Premio alla Migliore Interpretazione e il Premio alla Migliore Composizione Musicale.

Importante: per i 24 cantanti del Festival di Sanremo 2019 vige il divieto di esibirsi in TV, radio, internet e altri mezzi di diffusione, con qualsiasi canzone, dal 24 dicembre 2018 al termine della serata finale della kermesse, con ovvia esclusione del Festival stesso. Il divieto non vale per le semplici interviste.

Come consuetudine, chi vince Sanremo 2019 potrà rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest.