Serena Grandi: ‘Il MeToo una lotta contro mulini a vento. Le avances? So come muovermi con gli uomini’

'Il MeToo è una lotta contro i mulini a vento': così Serena Grandi ha descritto il movimento nato in seguito alle denunce di violenza da parte delle attrici. Lei, che è stata una icona sexy degli anni 80 e 90, ne ha ricevute tantissime di avances, ma ha scelto di difendersi a suo modo perchè sa come gestire gli uomini.

Pubblicato da Luana Rosato Mercoledì 24 ottobre 2018

Serena Grandi: ‘Il MeToo una lotta contro mulini a vento. Le avances? So come muovermi con gli uomini’
Ansa/Serena Grandi al Film Festival di Venezia.

Serena Grandi ha recentemente denunciato il compagno per violenza ma, riguardo al movimento MeToo ha le idee molto chiare. Icona sexy degli anni Ottanta, l’attrice ha ricevuto spesso avances maschili e ha saputo perfettamente come comportarsi.

Serena Grandi è stata il sogno di tantissimi italiani e, ancora oggi, continua ad essere considerata un sex symbol. Su di lei tantissime storie, alcune inventante su suggerimento del suo ufficio stampa – ‘Mi incitava: ‘Mi raccomando dichiarazioni forti, anche irreali’ – e altre accadute realmente. L’attrice ha conosciuto il picco del successo in seguito al film Miranda di Tinto Brass: ‘In quella fase sono diventata un sex symbol a livello europeo’ – ha rivelato a Il Fatto Quotidiano.

Leggi anche: Serena Grandi a Domenica Live: ‘Ho subito violenza da un prete, ma non fu una cosa fisica’

Serena Grandi e il successo degli anni Ottanta

Ed è stato proprio in quel periodo che la Grandi ha iniziato ad essere super richiesta: ‘Scatti ovunque, richieste continue, decine di calendari’ – ha ricordato.

L’immagine che il mondo aveva di lei non era da ‘donna a casa con l’uncinetto’ e, proprio per questo, molte sue dichiarazioni dovevano essere forti, provocare, far crescere la curiosità attorno a lei.

E sono stati tanti gli uomini che si sono avvicinati a Serena Grandi e che tentavano di imbucarsi sui set quando si giravano scene di nudo.

‘Ognuno si inventava una scusa per assistere e con le situazioni più strane e ridicole, e non parlo di poche persone, ma di 70-80’.

Serena Grandi: ‘Molestie? Qualche sberla l’ho piazzata’

Proprio per la sua immagine, Serena Grandi non è riuscita a sottrarsi alle avances di tantissimi uomini, scegliendo di difendersi da sé e di non ricorrere alla legge.

‘Se avessi denunciato, sarei stata perennemente in tribunale’ – ha detto e, riferendosi al movimento MeToo, lo ha descritto come una ‘lotta contro i mulini a vento’.

‘Per fortuna non mi sono mai sentita in reale pericolo o difficoltà’ – ha continuato – ‘Piuttosto ho gestito le situazioni, alle brutte qualche sberla l’ ho piazzata: so come muovermi con gli uomini’.

Ai tempi del suo successo, Serena Grandi era legata a Beppe Ercole, molto geloso di lei. Oggi è single.

Dopo il Grande Fratello VIP 2, infatti, lei ha preferito lasciarlo ma lui ha iniziato a perseguitarla.

In questo caso, però, la Grandi è ricorsa all’aiuto delle forze dell’ordine per arginare il pericolo.