Enrico Ruggeri in ospedale per un edema alle corde vocali: ‘Devo operarmi, tour sospeso’

Fermo ai box Enrico Ruggeri, ricoverato in ospedale per un edema alle corde vocali: 'Devo operarmi al più presto, niente di terribile ma non potrò cantare per un po', il tour è sospeso', ha scritto il cantautore sulla sua pagina Facebook.

Pubblicato da Raffaele Dambra Martedì 18 settembre 2018

Il cantautore Enrico Ruggeri è in ospedale a causa di un edema alle corde vocali che lo costringerà a operarsi urgentemente. Lo ha comunicato lui stesso con un post su Facebook scritto al termine del concerto di Muggiò che ha concluso con molta fatica, annunciando nel contempo che i restanti spettacoli della tournée sono ovviamente annullati e rinviati e data da destinarsi. Ruggeri si era già fermato per qualche giorno ad agosto, sempre per lo stesso motivo, sperando che il problema alle corde vocali potesse risolversi con un po’ di riposo, ma dopo un nuovo consulto il suo medico gli ha consigliato di operarsi, e anche in fretta.

‘Ieri (sabato 15, ndr) è stata una serata per me di un’intensità incredibile’, ha scritto Enrico Ruggeri su Facebook, ‘Avete cantato e avete capito, mentre io ho dato tutto quello che avevo e sono andato anche oltre, ignorando raccomandazioni e dolore fisico: ma doveva essere così e dico grazie a chi c’era’.

Ieri è stata una serata per me di un’intensità incredibile: avete cantato, avete capito. Ho dato tutto quello che avevo...

Pubblicato da Enrico Ruggeri su Domenica 16 settembre 2018

Ora però, sottolinea Ruggeri, non è più tempo di scherzare: ‘Dopo un consulto notturno con il fido Carmelo, dottore e rocker nello stesso tempo, sono andato in ospedale per altri accertamenti: niente di terribile, ma devo operarmi al più presto e naturalmente fino a quel giorno non posso più usare la voce. Vi darò altre notizie a breve e stringo idealmente a me tutti quelli che hanno vissuto con noi questa tormentata ma intensissima estate’.

Il problema di Enrico Ruggeri, in ospedale per farsi controllare le corde vocali, lo ha costretto a cancellare le date di Ribera e di Chivasso, dove peraltro era molto atteso (al suo posto nella cittadina piemontese si esibirà Eugenio Finardi), e altri concerti successivi. Naturalmente sulla sua pagina Facebook sono apparsi numerosi messaggi di incoraggiamento e di pronta guarigione da parte dei fan: ‘Ora è davvero tempo che tu pensi alla tua voce e alla tua salute. Noi ti aspetteremo’, ha scritto per esempio una seguace di Rouge.

In questo momento complicato per la sua salute, Enrico Ruggeri ha trovato comunque la forza e il tempo di mandare un messaggio di augurio e di speranza ai Negramaro, che sono in apprensione per le serie condizioni del loro chitarrista Lele Spedicato, colpito da emorragia cerebrale: ‘Immagino cosa stanno provando i ragazzi della band. Un abbraccio a loro, preghiere e pensieri positivi per Lele. Forza!’

Per la serie, la classe non è acqua.