Giorgio Mastrota, scoppia la bufera per lo spot di Fox: ‘Napoli città della spazzatura’

Giorgio Mastrota è il volto dello spot di 'Romolo + Giuly', la serie di cui è protagonista andrà in onda dal prossimo 17 settembre. 'Proprio lì, nelle vostre città, nei vostri quartieri, tra le buche di Roma, tra la spazzatura di Napoli e le grandi passerelle della moda di Milano', recita il conduttore nel promo e scoppia la polemica

Pubblicato da Chiara Podano Martedì 11 settembre 2018

Giorgio Mastrota, scoppia la bufera per lo spot di Fox: ‘Napoli città della spazzatura’

Giorgio Mastrota è il nuovo protagonista di ‘Romolo + Giuly: La guerra mondiale italiana’ in cui interpreta se stesso ed è sempre lui il volto dello spot della serie che andrà in onda su Fox, ma è bufera per il video che pubblicizza il telefilm. Lo spot, infatti, presenta una serie di stereotipi su alcune città della Penisola che hanno urtato la sensibilità di alcuni telespettatori.

Il ritorno di Giorgio Mastrota alla recitazione non parte bene. Lo spot della serie tv ‘Romolo + Giuly’, che andrà in onda dal prossimo 17 settembre, ha scatenato non poche polemiche e a metterci la faccia è proprio il nuovo volto del telefilm: Giorgio Mastrota, tanto che Fox ha poi mandato in onda un nuovo spot.

Giorgio mastrota, lo spot su ‘Romolo + Giuly’ scatena le polemiche

Lo spot di ‘Romolo + Giuly’ è costruito come fosse una televendita e Giorgio Mastrota prova a vendere il ‘prodotto’ di cui è protagonista. ‘Proprio lì, nelle vostre città, nei vostri quartieri, tra le buche di Roma, tra la spazzatura di Napoli e le grandi passerelle della moda di Milano’, recita l’attore nel promo dedicato alla serie tv.

Vergognoso lo spot per la presentazione della serie Romolo+Giuly di Fox su Sky: Giorgio Mastrota, per spiegare che le scene si svolgono nelle città italiane, dice letteralmente: "..tra le buche di Roma, tra la spazzatura di Napoli e le grandi passerelle della moda di Milano". Faccia schifata quando parla di Roma e di Napoli, sorriso sereno e compiaciuto quando cita Milano. Uno spot intriso di luoghi comuni ed ignoranza dove l'equazione è presto fatta: Roma uguale buche, Napoli uguale spazzatura, Milano uguale grandi passerelle di moda.

Pubblicato da Napoli giornale gratuito su Sabato 8 settembre 2018

A guidare la rivolta contro lo spot è Flavia Sorrentino, delegata all’Autonomia della Città di Napoli e Ufficio Difendi la Città di Napoli, che ha indirizzato una lettera a Fox Italia.

Leggi anche: Giorgio Mastrota protagonista di una serie tv, ma non rinuncia alle televendite

‘Il noto conduttore televisivo, specializzato in televendite, Giorgio Mastrota, riferendosi alle caratteristiche tipiche di alcune città italiane, fa intendere che Napoli si contraddistingue per la presenza di spazzatura in contrapposizione a Milano, famosa per le grandi passerelle di moda’, ha scritto Flavia Sorrentino nella missiva.

La delegata all’Autorità della Città di Napoli e Ufficio Difendi la Città di Napoli intende difendere il capoluogo campano da ‘una narrazione nazionale stereotipata’ dopo le numerose segnalazioni ricevute dopo la messa in onda dello spot che, secondo Flavia Sorrentino, ha ‘leso la dignità’ di alcuni telespettatori. ‘Reputiamo doveroso da parte vostra eliminare la frase denigratoria citata dallo spot della serie ‘Romeo + Giuly’ e presentare le scuse ufficiali alla città di Napoli. Facciamo presente per doverosa chiarezza che, come sempre avviene in questi casi, abbiamo già attivato la nostra avvocatura comunale per valutare l’opportunità di procedere legalmente a difesa e tutela dell’immagine e della reputazione della città’. Fox deve aver recepito il messaggio, tanto che lo spot della serie è stato modificato.