Alex dei The Kolors scrive ‘mongoloide’ su Instagram e i fan lo appoggiano

Alex dei 'The Kolors' ha usato con estrema naturalezza il termine 'mongoloide' su Instagram, la reazione dei fan è stata sorprendente, molti hanno ripetuto quanto scritto dal batterista della band e nessuno ha avuto un atteggiamento di rimprovero nei confronti del musicista

Pubblicato da Chiara Podano Venerdì 31 agosto 2018

Alex, batterista dei The Kolors, la band vincitrice di ‘Amici di Maria De Filippi’ nel 2015 ha pubblicato un post su Instagram in cui ha adoperato la parola ‘mongoloide’, da parte dei fan non vi è stata alcuna reazione di sdegno o rimprovero anzi. Leggendo i commenti, i follower esaltano l’uso del termine.

Con naturalezza, Alex dei The Kolors usa il termine ‘mongoloide’ su Instagram e i fan non si scompongono particolarmente, anzi l’appoggio è totale tanto che molti follower emulano il batterista e nei commenti ripetono lo stesso termine, un termine che potrebbe risultare offensivo nei confronti di chi è affetto dalla sindrome di down, soprattutto se utilizzato in senso dispregiativo.

La gaffe di Alex dei The Kolors su Instagram del tutto ignorata dai fan

‘Video shooting di ‘Frida’ prima di andare a Sanremo mentre ascoltavamo già la demo di ‘come le onde’… sembriamo dei mongoloidi ma volevo condividerlo anche perché stasera siamo a battiti live su Italia 1 e le suoniamo entrambe’, scrive Alex dei The Kolors postando un vecchio filmato risalente all’ultima partecipazione della band a Sanremo, lo scorso febbraio.

Con leggerezza e naturalezza Alex scrive il termine ‘mongoloide’ che spesso è adoperato in senso dispregiativo, quasi fosse un insulto senza rendersi conto che potrebbe toccare profondamente chi ha parenti o amici con la sindrome di down o chi ne è affetto.

Una parola utilizzata con estrema disinvoltura e spesso in contesti spregiativi, ma che potrebbe urtare la sensibilità di qualcuno. Ciò che colpisce ancora di più del post è che nessuno dei fan dei The Kolors sembra essersi reso conto del fatto che Alex ha adoperato quel termine, ancora peggio la stessa locuzione è ripetuta più e più volte nei commenti dei follower al post.

Nessun fan ha un atteggiamento di rimprovero nei confronti del batterista o comunque nessuno gli fa notare che avrebbe potuto evitare di formulare in quel modo il post. Magari in quel caso Alex si sarebbe reso conto dell’estrema naturalezza con cui lui e chiunque spesso usi quella parola senza troppo pensare, ma in questo caso nessuno batte ciglio.

Alcuni sembrano ignorare ciò che ha scritto Alex e si abbandona ai complimenti, altri ripetono con la stessa naturalezza quanto scritto dal batterista. ‘I miei mongoloidi preferiti’, ‘best mongoloidi ever’, ‘mongoloidi top’, sono solo alcuni dei commenti al post. Per cui il termine è ripetuto più e più volte dai fan.