Elena Santarelli: ‘Giacomo è sempre la priorità, ma continuare a lavorare mi fa bene’

Il racconto di Elena Santarelli: 'Giacomo è sempre la priorità, ma continuare a lavorare mi fa bene, la vita non va messa in pausa. E anche a lui faccio fare tutto quello che è possibile: se non fosse per i capelli non direste mai che mio figlio ha un tumore'.

da , il

    L’Italia intera, o quasi, sta seguendo da mesi e con trepidazione la vicenda del figlio di Elena Santarelli, Giacomo, colpito da tumore cerebrale e tuttora alle prese con le cure necessarie per debellare la grave malattia. Fin dall’inizio la showgirl di Latina, supportata dal marito Bernardo Corradi, ha deciso di rendere pubblico il ‘problema’ di Giacomo, prendendosi pure qualche critica, sia per ringraziare i medici che hanno in cura il bambino e sia per fare da cassa di risonanza al coraggio di tante altre mamme, meno famose di lei, che stanno affrontando lo stesso dramma. ‘Non mi sento una super mamma perché in questi mesi ne ho conosciute tante altre’, ha spiegato la Santarelli, ‘Ma ho deciso di metterci la faccia perché affrontare un tumore vuol dire sostenere tanti esami e credere nella ricerca. Per i piccoli pazienti che verranno, sperando che siano sempre meno’.

    Elena Santarelli ha parlato della sua situazione in una bella e lunga intervista per Vanity Fair. ‘La prima reazione che hai da madre è che il tumore vorresti averlo tu, ma purtroppo non è possibile. Allora capisci che ti tocca essere forte, reagire e concentrarti solo sulle cose positive come le cure, che ci sono’.

    E poi andare avanti, perché, pur con alcuni limiti limiti, anche un bambino malato può vivere una vita normale: ‘Nell’immaginario collettivo si pensa che un bambino con un tumore debba stare a letto tutto il tempo, ma non è così. Io a Giacomo faccio fare tutto quello che è possibile, e se non fosse per i capelli non diresti mai che mio figlio ha un tumore. È questa l’unica cosa che un genitore può fare: non farlo sentire malato, non stravolgere la sua vita, non cambiare le sue abitudini’.

    E non cambiare anche le proprie abitudini: ‘Sì, la vita non va messa in pausa, e ogni volta che è stato possibile ho anche continuato a lavorare. Ovviamente ho dovuto rinunciare ad alcune proposte, ma lui non se ne è nemmeno accorto. Giacomo è sempre la priorità ma continuare a lavorare fa bene a me come agli altri genitori (a questo proposito si dice che Elena Santarelli da settembre tornerà in TV con Marco Liorni in Italia Sì, ogni sabato pomeriggio su Rai 1, ndr)’.

    Adesso per Elena Santarelli e Giacomo resta solo da aspettare la fine delle cure, con tanta positività: ‘Ogni tanto mi sfiorano alcuni pensieri non felicissimi, ma devo subito cancellarli e pensare in positivo: ‘tutto andrà bene e basta’. Oggi la percentuale dei bambini che si salva è sempre più alta e io razionalmente sono convinta che mio figlio farà parte di questa percentuale. Adesso è in attesa dell’ultima chemio, ma ci vorrà ancora tanta pazienza. Speriamo che il 2019 sia l’anno giusto per mettersi definitivamente tutto alle spalle’.