Loredana Bertè prima in classifica a 67 anni: ‘Spero che Mimì sia orgogliosa di me’

La cantante Loredana Bertè prima in classifica a 67 anni con Non Ti Dico No insieme ai Boomdabash: 'Ho ritrovato la mia autostima, mi sento di nuovo una strafi*a e spero che Mimì sia orgogliosa di me'. E dopo il nuovo album punta senza mezzi termini a Sanremo 2019.

Pubblicato da Raffaele Dambra Mercoledì 1 agosto 2018

Loredana Bertè prima in classifica a 67 anni: ‘Spero che Mimì sia orgogliosa di me’
Loredana Bertè negli studi del programma televisivo Ora o mai più. / Ansa

Il grande ritorno della leonessa della musica italiana: Loredana Bertè è prima in classifica a 67 anni con ‘Non ti dico no’, il singolo realizzato con la band salentina dei Boomdabash che ha ottenuto pure il disco di platino e 17 milioni di click su YouTube. Un exploit niente male per una cantante ritenuta troppo frettolosamente in declino e che invece ha ancora mille progetti in testa, a cominciare dal nuovo album in uscita a settembre e dalla partecipazione al prossimo Festival di Sanremo su cui punta senza girarci troppo intorno.

‘Ma per la rinascita non basta indovinare la canzone giusta’, ha spiegato Loredana Bertè al Corriere della Sera, ‘Bisogna agire anche su se stessi: io ho perso 12 chili in breve tempo e a 67 anni ho ritrovato la mia autostima. Credo fermamente in me, prima mi guardavo allo specchio e mi facevo schifo, adesso mi gridano ‘strafi*a’ e io ne sono felice perché mi sento tale. Accendo di nuovo passioni e desideri, se volessi potrei rimorchiare dopo ogni concerto, è fantastico! Certo, non ho ancora fatto completamente pace con me stessa e con il mondo intero, ma sono più serena e spero che mia sorella Mimì sia orgogliosa di me’.

Lo sarà senz’altro, a maggior ragione se Loredana Bertè porterà a termine i suoi prossimi ambiziosi progetti: ‘A settembre esce il mio nuovo album, il titolo è ancora un segreto ma posso svelare gli autori: Curreri, Fossati, Dall’Aglio, Piccoli, con la produzione e gli arrangiamenti del maestro Luca Chiaravalli. Poi c’è l’obiettivo Sanremo 2019, vorrei che non succedesse di essere esclusa per la seconda volta, due volte di seguito sarebbe davvero troppo. Perché tutto quest’interesse per il Festival? Questione di opportunità: meglio puntare sul palcoscenico principale che sprecare energie in decine di piccoli passaggi televisivi’.

E poi c’è la fiction su Mia Martini, a cui Loredana Berté, prima in classifica con ‘Non ti dico no’, sta collaborando attivamente: ‘Le riprese cominceranno quest’anno proprio da Sanremo. So che Caterina Caselli ha nel cassetto una canzone inedita di Mimì che potrebbe essere utilizzata, affidandola magari all’attrice-cantante Serena Rossi che interpreterà mia sorella da giovane. Ho dato volentieri il mio contributo alla stesura della sceneggiatura, mentre Renato Zero ha deciso di starne fuori e non so il perché’.