Flavio Insinna: ‘Fabrizio Frizzi è insostituibile, non posso fare un miracolo’

Flavio Insinna sostituirà Fabrizio Frizzi a 'L'Eredità', l'ex conduttore di 'Affari tuoi', inizia a sentire il peso di questo importante compito. Insinna è pronto a fare del suo meglio, trascorrerà l'estate a studiare, ma per lui Frizzi è insostituibile

Pubblicato da Chiara Podano Lunedì 30 luglio 2018

Il momento di prendere il testimone de ‘L’Eredità’ è vicinissimo per Flavio Insinna. A settembre partirà una nuova stagione del quiz di Rai 1 e sarà l’attore a ereditare la conduzione dopo la scomparsa dell’amatissimo Fabrizio Frizzi. Un compito arduo di cui evidentemente l’ex conduttore di ‘Affari tuoi’ inizia a sentire la responsabilità e il grande peso.

Fabrizio Frizzi era amatissimo e raccogliere l’eredità del suo programma, per Flavio Insinna che era un amico oltre che un collega del conduttore scomparso lo scorso marzo, non deve essere facile. Parte del pubblico non ha accolto bene l’idea che sia l’attore romano a prendere il posto di Frizzi a ‘L’Eredità’. Intervistato dal magazine ‘Mio’, Insinna si è sfogato e ha espresso le sue preoccupazioni.

Flavio Insinna: ‘Passerò l’estate a studiare’

‘Fabrizio non è sostituibile non posso fare questo tipo di miracolo, quindi se mi chiedi se riuscirò a non farlo rimpiangere rispondo certo che no. Posso però cercare di essere bravo, e per farlo ho la fortuna di lavorare con una meravigliosa squadra di amici’, ha rivelato Flavio Insinna che si appresta a condurre ‘L’Eredità’.

Un compito arduo quello di raccogliere il timone del programma di Fabrizio Frizzi, scomparso solo 4 mesi fa e a cui Insinna sta cercando di prepararsi nel migliore dei modi.

‘Trascorrerò l’estate a studiare ed è una bellissima opportunità che a 53 anni la Rai ti dia ancora la possibilità di farlo, perché è un tipo di intrattenimento che non ho mai fatto, diverso dai programmi fatti finora’, ha ammesso l’attore romano.

Da un lato dunque c’è l’orgoglio di aver conquistato e riconfermato la fiducia della Rai, dall’altro il peso di raccogliere un testimone importante e di condurre uno show diverso da quelli a cui è abituato.

Flavio Insinna racconta quando gli è stata proposta ‘L’Eredità’

La proposta di presentare ‘L’Eredità’ lo ha in un certo senso ammutolito. Alla domanda del direttore di Rai 1 di prendere in mano il quiz show pomeridiano che era stato condotto per tanti anni da Fabrizio Frizzi, Insinna ha risposto con un lungo silenzio come racconta lui stesso.

‘Ho ricevuto la telefonata. ‘Vieni domani’, ha risposto il direttore. La mattina dopo mi sono incontrato con il direttore generale e il direttore di Raiuno Angelo Teodoli. ‘La vuoi fare L’Eredità?’ mi hanno chiesto a bruciapelo. Sono rimasto in silenzio, evidentemente per un tempo troppo lungo perché i direttori si sono guardati e mi hanno chiesto ‘Ma che non ti va?’. ‘No, mi sto riprendend”, ricorda Flavio Insinna.