Massimo Giletti, il retroscena su Fabrizio Frizzi: ‘La Rai non lo voleva più’

Massimo Giletti ricorda l'amico Fabrizio Frizzi, i due hanno condiviso una lunga esperienza in Rai tra gioie e dolori. Il conduttore di 'Non è l'Arena' racconta un retroscena sul collega scomparso lo scorso marzo, un particolare che non è disposto a dimenticare

Pubblicato da Chiara Podano Martedì 24 luglio 2018

Massimo Giletti e la Rai, un rapporto controverso di cui si torna spesso a parlare, questa volta però il conduttore ha rivelato un retroscena su Viale Mazzini e Fabrizio Frizzi. Il padrone di casa di ‘Non è l’Arena’ ammette di aver sofferto quando ha dovuto lasciare il servizio pubblico e racconta di un momento buio vissuto dal conduttore de ‘L’Eredità’ scomparso lo scorso marzo.

Intervistato dal settimanale ‘In Famiglia’, Massimo Giletti ricorda il collega e amico Fabrizio Frizzi e per la prima volta parla di un episodio sconosciuto ai più e riguardante i rapporti tra la Rai e il conduttore scomparso.

Massimo Giletti svela un retroscena su Fabrizio Frizzi e la Rai

Massimo Giletti racconta il suo legame speciale con Fabrizio Frizzi, i due erano uniti da una profonda amicizia. ‘Ci siamo confidati nei momenti difficili che anche lui ha vissuto quando la Rai non lo voleva più. Ci sono situazioni che la gente dimentica, ma io no’, svela il conduttore di La7.

Un particolare che si riferisce a un episodio passato o agli ultimi anni, o mesi della vita di Fabrizio Frizzi? Il presentatore scomparso ha avuto una breve parentesi in Mediaset risalente alla primavera del 2003 era poi ritornato a Viale Mazzini pochi mesi dopo, nel settembre dello stesso anno, ma è difficile che Giletti si riferisca ad un periodo di 15 anni fa.

‘Siamo cresciuti insieme e per me è stato molto complesso superare quanto accaduto. Era una persona perbene in un mondo dove essere perbene è sempre più difficile. Il nostro rapporto si basava sull’onestà e serietà’, ricorda ancora Massimo Giletti parlando del percorso parallelo vissuto con Fabrizio Frizzi.

Entrambi hanno avuto una lunghissima carriera in Rai ed entrambi sono approdati a Viale Mazzini negli anni Ottanta. Giletti ha poi abbandonato il servizio pubblico, tra le polemiche nel 2017.

Massimo Giletti e i rapporti con Cairo

Confermato anche per la prossima stagione, nonostante si fosse parlato di un suo ritorno in Rai, Massimo Giletti resterà a La7 dove ammette di sentirsi ‘un uomo libero’.

‘Ho messo da parte la sofferenza per essere stato costretto a scegliere un’altra strada che mi consentisse di continuare a fare il mio lavoro. Amo la Rai e l’amerò sempre. Su La7 sono libero’, rivela Giletti.

Il rapporto con Cairo dunque prosegue e a quanto pare va a gonfie vele, Massimo Giletti e il suo editore hanno trovato un’ottima intesa e per una ragione ben precisa.

‘Cairo è un editore che non ti chiede nulla se non di fare ascolti. È importante per chi fa inchieste, come nel mio caso, sapere che deve solo fare il suo lavoro e bene. È una garanzia che non tutti possono darti’, conclude il conduttore.