Mara Venier: ‘Il ritorno in Rai una rivincita, dicevano che ero da rottamare’

I sassolini dalle scarpe di Mara Venier: 'Il ritorno in Rai è per me una rivincita, dicevano che ero vecchia e da rottamare, e invece dopo quattro anni mi hanno richiamata'. Una gioia irrefrenabile che le ha causato persino un piccolo malore.

Pubblicato da Raffaele Dambra Giovedì 12 luglio 2018

Continua sottilmente a togliersi tanti sassolini dalle scarpe Mara Venier: il ritorno in Rai ha decisamente ringalluzzito la conduttrice veneziana, che non perde occasione a ogni intervista di ricordare come fosse stata allontanata in malo modo da viale Mazzini, perché considerata ormai vecchia e superata, e di come invece sia stata richiamata dopo quattro anni a furor di popolo, con tanto di intervento dei massimi vertici dell’azienda, per condurre la nuova Domenica In edizione 2018-19. Una gioia talmente grande da causarle addirittura un piccolo malore…

‘È vero, non mi sarei mai aspettata di essere richiamata dalla Rai’, ha rivelato Mara Venier al settimanale Oggi, ‘E così quando mi hanno dato la conferma ufficiale è stata tanta l’emozione che sono dovuta correre al Policlinico Gemelli per fare degli accertamenti, è stata come una botta al cuore’.

Per fortuna è andato tutto ok e ora Mara Venier è pronta a dedicarsi anima e corpo alla sua nuova avventura in Rai: ‘Voglio che la mia Domenica In (che prenderà il via il 23 settembre alle 14:00, ndr) sia un programma allegro, spensierato e divertente, ma anche con momenti di riflessione. Ci saranno le mie interviste e tornerà pure il mitico gioco del cruciverba, un omaggio a Gianni Boncompagni. Non ci sarà nessuna collaborazione di Renzo Arbore, come invece ho letto da qualche parte, anche se mi sarebbe piaciuto, e per quanto riguarda la sfida con Barbara D’Urso, dico solo che siamo troppo legate e troppo intelligenti per cadere in questa trappola. Intanto le sto presentando un po’ di amici, chissà mai che finalmente si fidanzi…’.

Insomma, per il suo ritorno in Rai Mara Venier non vuole lasciare nulla di intentato, anche perché dopo il semi-flop della Domenica In di Cristina Parodi l’azienda punta molto sulla sua conduzione: ‘Lo so che ci sono molte aspettative nei miei confronti, e questa la reputo una rivincita che riguarda non solo me ma tutte le donne di una certa età. Perché io sono stata voluta e corteggiata dopo la profonda ferita che aveva segnato la fine del mio rapporto con la Rai. Allora usarono la parola ‘rottamata’, mi dettero della ‘vecchia’, dissero che bisognava innovare. E invece dopo quattro anni sono di nuovo qui!’