Eleonora Brigliadori su Facebook: ‘Uso disonesto delle mie parole e dei miei gesti, me ne vado’

Nuovo strano post di Eleonora Brigliadori su Facebook: 'Uso disonesto delle mie parole e dei miei gesti, me ne vado dove abita l’Umanità libera che vuole costruire'. Un velato ma polemico riferimento alla recente vicenda che l'ha vista esclusa da Pechino Express?

da , il

    Mentre milioni di italiani trascorrevano la domenica cercando refrigerio dal caldo, Eleonora Brigliadori su Facebook postava l’ennesimo messaggio criptico annunciando di volersene andare verso un non meglio precisato luogo ‘dove abita l’Umanità libera che vuole costruire’, confermando nel contempo di aver definitivamente ‘seppellito’ la sua vecchia identità e che d’ora in poi per tutti sarà solo e soltanto Aaron Noel. Non sono mancati alcuni velati quanto polemici riferimenti alla recente vicenda che ha visto la sua esclusione da Pechino Express dopo le gravi frasi sulla malattia di Nadia Toffa.

    Per i pochi che non conoscono le varie tappe della storia, ricordiamo che Eleonora Brigliadori, o meglio Aaron Noel, sostiene da tempo (seguendo le teorie del discusso dottor Hamer) che il cancro sia una malattia che trae origine da traumi e conflitti interiori non risolti, guaribile perciò con terapie naturali e non con la chemioterapia, che invece a suo dire peggiorerebbe la situazione. Per questo motivo un paio di anni fa si è scontrata vivacemente con Nadia Toffa durante una puntata de Le Iene, e quando qualche mese fa l’inviata del programma di Italia 1 si è malata di tumore, la Brigliadori ha commentato acidamente sui social con un inaccettabile ‘chi è causa del suo mal pianga se stesso’ (senza però citare esplicitamente la Toffa, ma il riferimento sembrava chiaro).

    La frase non è piaciuta ai vertici Rai che hanno immediatamente escluso Eleonora Brigliadori dalla prossima edizione di Pechino Express, dove avrebbe dovuto partecipare insieme al figlio, ritenendola incompatibile con i valori che vuole trasmettere l’azienda di Stato. Nei giorni successivi la Brigliadori ha contestato la sua cacciata dal programma, giudicandola ingiusta nonché estremamente dannosa per le sue poco floride condizioni economiche (‘Sono sul lastrico’).

    E siamo così arrivati alle ultime esternazioni di Eleonora Brigliadori su Facebook, con l’annuncio della sua partenza verso chissà dove: ‘Sapere spostarsi vuol dire sapere essere liberi senza rinnegare nulla’, ha scritto l’ex showgirl di Fantastico, ‘Ognuno di noi ha il dovere di attivare anche la parte più nascosta delle proprie risorse. Anche la nostra ruota di scorta. Ho molto sofferto in questi giorni e ho toccato con mano la sofferenza e la rabbia dei tanti che mi condividono senza travisarmi’.

    Poi l’accenno alla vicenda Toffa/Pechino Express e l’accusa di aver strumentalizzato il suo pensiero: ‘In fondo penso che, accanto all’uso disonesto delle mie parole e dei miei gesti, io abbia chiesto troppo sforzo a qualcuno, e che non ho avuto la tempestività di valutarne, non la mala fede – che è incontrollabile – ma la mancata alfabetizzazione, rispetto al mio personale alfabeto, che tento di far conoscere da tempo’.

    Quindi l’addio misterioso: ‘Mi sposto, dunque, come ulteriore gesto d’amore e come un arrivederci, a quando sarà più opportuno. Ma dove andrò? Lo so già: andrò dove esistono altri problemi, altri equivoci, altre difficoltà e, non possiamo nascondercelo, altre disonestà. Ci vedremo lì, nel posto dove abita l’Umanità libera, che vuole costruire. In fede Aaron Noel, in memoria di Eleonora Brigliadori’.

    Ma qualcosa ci dice che risentiremo presto parlare di lei.