Elenora Brigliadori: ‘Sono sul lastrico, avevo bisogno di Pechino Express. Nadia Toffa? Caso montato’

Eleonora Brigliadori torna a parlare delle frasi choc contro Nadia Toffa ribadendo di non aver alcuna intenzione di chiedere scusa. Le dichiarazioni contro l'inviata de Le Iene, però, le sono costate l'eliminazione dal cast di Pechino Express 2018, programma che l'attrice aveva accettato per motivi economici.

da , il

    Eleonora Brigliadori, esclusa dal cast di Pechino Express 2018 per le frasi contro Nadia Toffa, non si pente di quanto scritto sui social e ammette di aver accettato l’invito della Rai per necessità economiche. ‘Sono sul lastrico’ – ha dichiarato l’attrice, puntando il dito contro la decisione dei vertici della tv di Stato di estrometterla dal reality show guidato da Costantino della Gherardesca.

    Certa di non aver offeso nessuno con le sue dichiarazioni, Eleonora Brigliadori sostiene fermamente che le frasi choc contro Nadia Toffa siano state semplicemente un ‘caso montato’ contro di lei e, proprio per questo motivo, le scuse alla conduttrice de Le Iene non arriveranno mai. ‘Non ho fatto nomi né riferimenti a nessuno. Ho solo citato un proverbio’ – ha asserito la Brigliadori in una intervista rilasciata al settimanale Oggi, ribadendo le sue teorie sciamaniche sulla guarigione dal cancro.

    Leggi anche: Eleonora Brigliadori: ‘Esclusa da Pechino Express per colpa delle case farmaceutiche’

    Eleonora Brigliadori non chiede scusa a Nadia Toffa

    ‘Se vedo qualcuno che, causando ‘il suo mal’, si affida alla chemio, tutto quello che posso fare è soffrire per lui’ – ha continuato la Brigliadori, raccontando come sia riuscita a guarire dalle malattie che l’hanno colpita anni addietro.

    ‘Ho avuto un carcinoma epatico, un tumore al seno e un fibroma. Li ho affrontati per via spirituale, e li ho sconfitti tutti’ – ha spiegato, tornando ancora una volta sulle frasi choc pronunciate contro Nadia Toffa.

    ‘Quando davanti al dettatore del mio cellulare ho detto ‘chi è causa del suo mal pianga se stesso’, pensavo di inviare un pensiero d’amore’ – ha detto – ‘ Ma sulla rete c’è stato chi è stato abile a creare l’equivoco e a cavalcarlo’.

    Leggi anche: Eleonora Brigliadori contro Nadia Toffa: il dg Mario Orfeo chiede l’esclusione da Pechino Express

    Eleonora Brigliadori senza soldi, l’accusa alla Rai

    L’attrice, che oggi si fa chiamare Aaron Noel – ‘Ho rovesciato il mio nome, l’ho spezzato in due come un pezzo di pane. Eleonora Brigliadori non esiste più, è un cadavere. L’ho uccisa io’ – punta anche il dito contro la Rai.

    ‘Quando hanno accettato la mia candidatura conoscevano il mio passato e le mie idee’ – ha tuonato, ritenendo ingiusta la sua eliminazione da Pechino Express 2018.

    ‘Il programma poi è registrato e non c’era rischio di mandare in onda mie dichiarazioni poco gradite’ – ha continuato, rivelando di aver deciso di partecipare al reality show per motivi economici.

    ‘Avevo bisogno di partecipare a Pechino Express perché non ho mai vissuto di rendita e ho bisogno di lavorare’ – ha spiegato – ‘Mi hanno ridotto sul lastrico, ma io non elemosino la pietà di nessuno’.

    Leggi anche: Pechino Express 2018, Eleonora Brigliadori fuori dal cast: ‘Dichiarazioni incompatibili’, la decisione della RAI