Levante sul padre scomparso: ‘Ricordo il suono del dolore che mi fece gridare un NO!’

Levante affida a un post su Instagram il ricordo del papà scomparso quando aveva 9 anni. 'La mia voce di bimba, la persi nell’udire di un padre che non avevo più', scrive la cantante di origini siciliane tornando indietro a un'esperienza drammatica che l'ha costretta a crescere in fretta

Pubblicato da Chiara Podano Mercoledì 27 giugno 2018

Le parole di Levante sul dolore provato per la perdita del padre scomparso quando lei era ancora una bambina, colpiscono diritte al cuore. La cantante affida a una foto Instagram e a un commento il ricordo per il genitore che non c’è più. Una sofferenza che si porta dentro da quando aveva 9 anni e che, come scrive lei stessa, sul suo profilo: l’ha costretta a crescere.

Levante canta, Levante scrive e affida alle parole lo sfogo e il ricordo di Rosario Lagona, il papà che ha perso quando era solo una bambina. Quel padre che la cantante ha sempre ammesso di aver amato e di amare tanto.

Levante, il ricordo del padre scomparso

‘Ora, se chiudo gli occhi, ricordo con una chiarezza sconcertante il suono del dolore che mi fece gridare un NO! lungo come la notte più buia’, sono le prime frasi del post che Levante pubblica in ricordo del papà.

Ad accompagnare il contenuto, un’immagine totalmente ricoperta da pixel, ma si intuisce che la foto immortala la cantante da piccola sulle spalle del papà. Uno scatto reso poco chiaro come a voler tenere per sé quell’immagine così intima e privata. Luogo della foto? Palagonia, il comune in provincia di Catania in cui Levante ha trascorso parte della sua infanzia.

Lo sfogo e il dolore, Levante lo affida alle parole che la cantante sa usare ad arte arrivando sempre al punto e chi ha ascoltato, o ascolta le sue canzoni, ne è perfettamente consapevole.

‘Non era la mia voce di bimba, quella la persi nell’udire di un padre che non avevo più. Non era l’infanzia spezzata, di cui dimenticai in fretta il significato. Era il grido della vita che mi obbligava a crescere’, continua così il post di Levante che in poche battute comunica il dolore e la sofferenza provocata dalla perdita di un genitore in una bambina, un dolore che solo chi ha provato e vissuto può conoscere.

Il messaggio di Levante ha colpito i suoi follower e qualcuno ha condiviso anche la sua esperienza, storie simili a quella della cantante, di chi è cresciuto con la sofferenza per la perdita di un padre o una madre.

Qualcuno la ringrazia per aver, attraverso le sue canzoni, riempito vuoti e silenzi derivanti da grandi dolori. Il post condiviso da Claudia Lagana, conosciuta con lo pseudonimo di Levante, è stato accolto con tantissimo affetto dai suoi follower.

Levante è impegnata nella stesura del suo secondo romanzo, dopo il successo di ‘Se non ti vedo non esisti’. ‘Il mio secondo romanzo prende forma e colore e come al solito ho una paura fo****a’, ha scritto la cantante su Instagram prima di pubblicare il post in ricordo del papà.