Maccio Capatonda torna con The Generi: ‘Ma che dramma quando ho perso i capelli…’

L'attore comico Maccio Capatonda torna con The Generi, nuova serie TV su Sky, e racconta il più grande 'dramma' della sua adolescenza: la perdita dei capelli a partire dai 14 anni che ha cercato di fermare anche con l'ausilio di pasticche pseudo miracolose. Che però presentavano un imprevedibile effetto collaterale...

da , il

    Maccio Capatonda torna con The Generi: ‘Ma che dramma quando ho perso i capelli…’

    Dopo il film ‘Omicidio all’italiana’ Maccio Capatonda è tornato con The Generi, serie TV già disponibile su Sky Box Sets (e dal prossimo 2 luglio trasmessa pure su Sky Atlantic): l’occasione giusta per mettersi a nudo e raccontare qualcosa in più sul suo passato, a cominciare dall’insospettabile ‘dramma tricologico’ che ha condizionato a lungo la sua vita, fino alla decisione di arrendersi all’evidenza perché in fondo senza capelli non si sta poi così male…

    ‘Ho iniziato a perdere i capelli a 14 anni e per me è stato uno choc totale, una sofferenza’, ha rivelato Marcello Macchia alias Maccio Capatonda al Fatto Quotidiano, ‘Poi, per fortuna, con gli anni questa sofferenza si è tramutata in forza e oggi gioco con le parrucche per creare i miei nuovi personaggi, a cominciare ovviamente proprio da Maccio’.

    Ma prima di rassegnarsi alla calvizie, Maccio Capatonda le ha provate tutte: ’14 anni è un’età delicata, per questo ho vissuto l’adolescenza con estremi tentativi di rallentare il ‘dramma’, con mia mamma cruda nella sentenza di morte: ‘Hai preso da tuo padre’. Per fermare la precoce caduta dei capelli ho buttato sulla testa qualunque tipo di prodotto, anche acquistato all’estero, frizioni a manetta, la mia testa era talmente piena di olio da sembrare un’insalata. Fino a quando a vent’anni mi hanno propinato delle pasticche miracolose, peccato l’effetto collaterale: inibizione della libido…’.

    A quel punto Maccio Capatonda ha dovuto scegliere tra i capelli e il… sesso: ‘Naturalmente ho smesso di prenderle: uno si fa ricrescere i capelli per avere maggiori possibilità con le donne e poi non ne hai più voglia? Ho deciso allora di rimediare alla calvizie incipiente tagliandomi i capelli quasi a zero, e i miei amici hanno accolto la novità dicendomi che mi ero fatto un taglio scacciafi*a. Comunque è finita bene: l’avere un po’ di successo mi ha salvato e reso più sicuro, e Capatonda è diventato un nome d’arte che richiama qualcosa di vissuto. Ora combatto la calvizie con le parrucche dei miei personaggi, la mia testa è un manichino’.

    Tornando invece al suo nuovo ruolo in TV, Maccio Capatonda in The Generi interpreta Gianfelice Spagnagatti, un uomo di 40 anni apparentemente molto comune che in ogni episodio della serie (sono 8 in totale) si trova catapultato in un diverso mondo cinematografico, attraverso gli stereotipi dei vari generi, dal western all’horror, dal fantasy alla commedia, e così via. Nel cast anche Antonia Truppo, Herbert Ballerina, Franco Mari, Alvaro Vitali, Antonello Fassari, Nino Frassica e, in un cameo, anche Fabio Rovazzi.