Flavio Insinna, cachet milionario per ‘L’Eredità’

Flavio Insinna avrebbe strappato alla Rai un contratto da un milione di euro per la conduzione de 'L'Eredità'. L'indiscrezione sul cachet dell'attore romano potrebbe alimentare nuove polemiche sulla scelta di Viale Mazzini

da , il

    Flavio Insinna incasserà una cifra esorbitante per la conduzione de ‘L’Eredità’. A pochi giorni dall’annuncio del direttore di Rai 1, Angelo Teodoli che ha ufficializzato la guida dell’ex presentatore di ‘Affari tuoi’ al game show, si rincorrono rumors e indiscrezioni sui futuri guadagni di Flavio Insinna. Parte del pubblico non sembra aver gradito la scelta dell’attore alla conduzione del programma che fu di Fabrizio Frizzi fino a quel maledetto 26 marzo 2018, giorno della scomparsa dell’amato presentatore.

    È Dagospia a svelare il cachet che dovrebbe percepire Flavio Insinna con il ritorno a ‘L’Eredità’. Secondo l’indiscrezione del sito di news di Roberto D’Agostino, l’ex conduttore di ‘Affari Tuoi’ intascherà 1 milione di euro dalla Rai per la guida del game show. Una cifra esorbitante.

    Angelo Teodoli, nell’annunciare il ritorno di Flavio Insinna, ha puntato il dito contro Striscia la Notizia accusandola di aver ‘esagerato’. A insorgere contro la scelta di Viale Mazzini e in risposta alle parole del direttore di rete è poi intervenuto il Tg Satirico di Antonio Ricci. ‘Da sempre la Rai cerca di far passare quello di Insinna come uno sfogo (magari esagerato) dietro le quinte, ma quello che Striscia ha mostrato è altro: è il taroccamento, l’inganno ai danni dei telespettatori’, si legge in una nota del programma inviata al sito ‘Davidemaggio’.

    Qualcuno già storce il naso: Insinna potrebbe dunque essere tra i conduttori più pagati da Viale Mazzini. L’indiscrezione sul cachet del conduttore potrebbe alimentare e ingrandire le polemiche che si sono susseguite in questi giorni dopo l’annuncio di Angelo Teodoli. Parte del pubblico, infatti, non sembra aver perdonato ancora Flavio insinna per i fuori onda di ‘Affari Tuoi’ trasmessi da Striscia La Notizia e che hanno compromesso l’immagine del conduttore e attore romano.