Francesca Fagnani: ‘Un figlio con Mentana? Si può vivere anche senza’

La rivelazione di Francesca Fagnani: 'Un figlio con Enrico Mentana? Non lo escludo, ma si può vivere anche senza e sentirsi realizzate lo stesso'. La compagna di Chicco parla del suo rapporto con il direttore del TG La7 e del ritorno in TV con Belve.

Pubblicato da Raffaele Dambra Giovedì 14 giugno 2018

Francesca Fagnani: ‘Un figlio con Mentana? Si può vivere anche senza’
Francesca Fagnani ed Enrico Mentana in un’immagine tratta dal profilo Instagram della giornalista. / Instagram

Tra i desideri della giornalista Francesca Fagnani non c’è un figlio dal suo compagno Enrico Mentana: la conduttrice di Belve, il talk show che va in onda sul canale Nove, non chiude completamente all’ipotesi di diventare mamma, ma crede che una donna possa sentirsi ‘piena’ e realizzata anche senza avere figli. Opinione rispettabilissima e condivisa da tanti. Probabilmente anche dallo stesso Chicco Mentana, che però di figli ne ha avuti ben quattro da tre donne diverse…

‘Non escludo che un giorno possa avere dei figli da Enrico’, ha detto Francesca Fagnani in un’intervista a Chi, ‘Ma credo si possa vivere la pienezza della vita anche senza’. La Fagnani, 40 anni, ed Enrico Mentana, 63, stanno insieme dal 2013, poco dopo la fine del matrimonio del direttore del TG La7 con Michela Rocco di Torrepadula (che all’epoca non prese molto bene la nuova relazione dell’ex marito, lasciandosi andare a qualche commento social piuttosto colorito sulla coppia).

Ricordiamo che i figli di Enrico Mentana sono Stefano, nato nel 1987 dal rapporto con Fulvia Di Giulio, Alice, nata nel ’94 da un’altra relazione dell’eclettico Chicco, stavolta con Letizia Lorenzini Delmilani, e infine Giulio e Vittoria, venuti al mondo rispettivamente nel 2006 e nel 2007 dal già citato matrimonio con la Torrepadula, che Mentana ha sposato nel 2002 e dalla quale si è poi separato all’inizio del 2013.

Una famiglia allargatissima di cui adesso fa parte anche Francesca Fagnani, che però non sembra aver nessuna voglia di allargarla ulteriormente. Del resto la giornalista si dice felice così: ‘Enrico nel privato è più buono di quello che sembra in TV. Difficile che si produca in slanci particolarmente romantici, ma a suo modo mi riempie di attenzione e premure: per esempio lui non rinuncerebbe mai a fare colazione con me, anche se si dovesse svegliare un paio d’ore prima. Sul lavoro invece è esigente come tutti i direttori, a volte anche fumantino. Ma è buono d’animo’.

L’occasione è anche propizia per tracciare un bilancio del suo programma Belve, che torna con una nuova edizione da venerdì 15 giugno alle 23:00 su Nove: ‘Prima o poi mi piacerebbe intervistare Maria Elena Boschi e Barbara D’Urso, finora mi sono sfuggite, così come il neo ministro Giulia Bongiorno, ma non demordo. Sono rimasta invece piacevolmente stupita da Simona Ventura, che è una donna di grande umanità e generosità, e da Katia Ricciarelli, persona di una dolcezza inaspettata. Con Roberta Bruzzone invece ci ho litigato, lei è una cattivona vera. Ma la più ‘belva’ di tutte è risultata l’ex terrorista Adriana Faranda, intervistandola ho capito che ‘belve’ si diventa’.