L’ex moglie di Pino Daniele: ‘Il tempo non attenua il dolore. E quanti amici sono spariti…’

Lo sfogo di Fabiola Sciabbarrasi, la seconda moglie di Pino Daniele: 'Il tempo non attenua il dolore per la sua morte, neanche dopo tre anni e mezzo. E quanti presunti amici sono spariti, è questa la delusione più grande'.

Pubblicato da Raffaele Dambra Giovedì 7 giugno 2018

Proprio alla vigilia del grande concerto tributo del 7 giugno allo stadio San Paolo di Napoli, l’ex moglie di Pino Daniele, Fabiola Sciabbarrasi, è tornata a parlare dopo tanto tempo raccontando com’è cambiata la sua vita dopo la dolorosissima scomparsa del musicista, morto a seguito di un attacco cardiaco il 4 gennaio 2015. La donna, che aveva dato al cantautore partenopeo ben tre figli, ha confessato amaramente di provare ancora molta sofferenza nonostante si fosse separata dal marito già da un paio di anni. Sofferenza aumentata dopo aver scoperto che molti presunti ‘amici’ della coppia se la sono data a gambe.

‘Chi sostiene che con il tempo il dolore si attenua, dice una sciocchezza. Non passa giorno che non pensi a Pino’, ha rivelato Fabiola Sciabbarrasi a Grazia, ammettendo di non aver affatto somatizzato l’improvvisa morte di Pino Daniele. Del resto i due erano stati insieme per oltre vent’anni ed erano rimasti in buoni rapporti anche dopo la separazione, e non soltanto per amore dei loro tre figli Sara, Sofia e Francesco (che si aggiungono agli altri due figli del cantautore nati dal primo matrimonio con Dorina Giangrande).

Ad addolorare ulteriormente l’ex moglie di Pino Daniele è intervenuta poi un’altra circostanza: Fabiola è rimasta profondamente delusa dal comportamento di molte persone che si professavano grandi amici, sia suoi che di Pino, me che dopo la scomparsa dell’artista non si sono fatti più vedere o sentire. ‘Da quando Pino non c’è più sono arrivate alcune docce fredde, e non è stato facile. Diverse persone con cui ho trascorso una vita intera non mi hanno fatto neppure una telefonata. Sono state la delusione più grande ma mi hanno resa più forte’.

Lo sfogo della vedova di Pino Daniele segue di qualche mese la drammatica confessione della figlia Sara, che aveva svelato di aver trascorso un forte periodo di depressione dopo la morte del padre, preferendo rifugiarsi nell’alcol. Per fortuna però quei brutti momenti sono passati e oggi la ragazza si è pienamente ripresa, si è trasferita a Londra e sta provando ad affrontare la vita con grande entusiasmo. Speriamo che accada presto la stessa cosa anche alla mamma. Se lo meriterebbe.