Fabrizio Moro prima di Amici: ‘Per anni non ho messo piede in TV, ero un frustrato’

Il cantautore Fabrizio Moro prima di Amici e del successo si considerava un frustrato: 'Per anni non ho messo piede in TV, ce l'avevo con tutti, mi portavo dietro la rabbia del marciapiede'. Ora però, grazie soprattutto alla sua famiglia, ha trovato il giusto equilibrio.

Pubblicato da Raffaele Dambra Mercoledì 6 giugno 2018

Fabrizio Moro prima di Amici: ‘Per anni non ho messo piede in TV, ero un frustrato’
Fabrizio Moro nel backstage del Festival di Sanremo 2018. / Ansa

Oggi lo vediamo piuttosto disinvolto davanti alle telecamere, ma Fabrizio Moro prima di Amici e soprattutto prima di raggiungere il pieno successo come cantautore era molto meno sicuro di sé, addirittura ‘frustrato’, per usare lo stesso termine da lui utilizzato per descrivere una fase complicata della sua vita e della sua carriera. Ricordiamo infatti che il percorso artistico di Fabrizio Moro ha conosciuto trionfi e cadute, passando per esempio dal palco del Festival di Sanremo 2000 al brusco ridimensionamento degli anni successivi, prima di tornare prepotentemente al successo nel 2007 con ‘Pensa’, brano con cui ha vinto la sezione Giovani del Festival.

In una bella intervista a Vanity Fair, Fabrizio Moro ha spiegato che molte delle difficoltà incontrate a inizio carriera sono arrivate anche per colpa del suo carattere, assai poco disposto ai compromessi: ‘Io sono troppo sincero, troppo istintivo’, ha detto il vincitore dell’ultimo Sanremo in coppia con Ermal Meta, ‘Adesso prima di dire una cosa ci penso, ma fino a qualche anno fa mi portavo dietro la rabbia del marciapiede’ (Fabrizio è nato e cresciuto nella difficile periferia romana).

‘A lungo sul palco ho fatto i convegni politici’, ha continuato ripensando agli inizi, ‘Ce l’avevo con il presidente della Repubblica, con il primo ministro. Ho scritto canzoni che non potevano essere mandate in radio. E quando non riesci ad esprimerti diventi un frustrato, per anni non ho messo piede in TV’.

Ora però le cose sono decisamente cambiate e da qualche anno Fabrizio Moro è diventato un volto familiare al pubblico televisivo, soprattutto per l’esperienza ad Amici, dove nell’ultima puntata è tornato come ospite: ‘Oggi sono ancora arrabbiato ma mi sono disinnamorato della politica, perché ho capito di non poter cambiare nulla. Sono diventato una persona molto più equilibrata, grazie all’amore delle persone che hanno creduto in me e dei miei figli (Anita e Libero, ndr). Mi hanno aiutato a mettere a fuoco tante cose’.

Fabrizio Moro ha pubblicato a febbraio la raccolta ‘Parole rumori e anni’, composta da 15 brani tra cui ‘Non mi avete fatto niente’ con Ermal Meta, canzone vincitrice del Festival di Sanremo 2018. Più recentemente, poco prima dell’ottima performance all’Eurovision Song Contest, sempre in coppia con Meta, dove ha conquistato il quinto posto, ha dato alle stampe in collaborazione con Ultimo il singolo ‘L’eternità (il mio quartiere)’, nuova versione del suo vecchio pezzo ‘L’eternità’.