‘Grande Fratello 15’, Luigi Favoloso chiede scusa per la maglietta

Luigi Favoloso, ospite della trasmissione 'Ultime dalla casa' di Emanuela Gentilin, ha chiesto scusa per il comportamento poco corretto avuto nella casa più spiata d'Italia e per la questione della scritta offensiva sulla maglietta, che ha causato la sua squalifica dal programma.

Pubblicato da Giulia Scotto Domenica 3 giugno 2018

‘Grande Fratello 15’, Luigi Favoloso chiede scusa per la maglietta

‘La maglia con la scritta sessista era un ricatto alla produzione, mi scuso’, queste le parole di Luigi Favoloso. L’ex concorrente del ‘Gf 15’ ha dato delle spiegazioni e ha fatto delle scuse durante la sua intervista nello studio di ‘Ultime dalla casa’ di Emanuela Gentilin. Da quando era stato squalificato dalla trasmissione a causa della scritta sessista (contro la giornalista Selvaggia Lucarelli) fatta su una t-shirt, erano rimaste in sospeso diverse cose e ha colto l’occasione per chiarire tutto.
‘È stata una cosa sbagliatissima e ho accettato la squalifica nel migliore dei modi perché me la sono meritata. Il mio è stato quasi come un ricatto alla produzione. Avevo detto che se non mi avessero dato le sigarette, mi sarei svegliato con quella maglietta alle 10 del mattino. Un gesto brutto e sbagliato. Mi sono scusato con la produzione, con Barbara e con le persone coinvolte in questa storia’, afferma l’ex compagno di Nina Moric, ammettendo le sue colpe e spiegando i discutibili motivi del gesto deplorevole. Perché proprio conto la Lucarelli? Questo ancora non è chiaro, forse a causa di un vecchio diverbio tra i due.
Ha dichiarato di aver fatto pace anche con Aida Nizar, altra concorrente dello show, con la quale aveva avuto discussioni molto accese.
Nonostante i suoi atteggiamenti aggressivi, Favoloso è riuscito a chiedere scusa, ma avrà capito veramente la gravità delle sue azioni?