Gf15, Filippo Contri elogia il Fascismo: ‘Grazie a Benito Mussolini ci differenziamo’

Filippo Contri ha detto la sua sul sistema scolastico in Italia elogiando Benito Mussolini e il Fascismo. Se abbiamo un buon piano di studi in Italia è grazie al Duce, è questo il pensiero dell'ex concorrente del Grande Fratello espresso negli ultimi giorni di permanenza nella casa

Pubblicato da Chiara Podano Venerdì 1 giugno 2018

Gf15, Filippo Contri elogia il Fascismo: ‘Grazie a Benito Mussolini ci differenziamo’

Filippo Contri è stato eliminato, nonostante tutto si continua a parlare di lui. Il concorrente, prima di abbandonare la casa, ha lasciato in ‘eredità’ un’altra dichiarazione che ha stupito e shockato il web. Dopo le esternazioni del gieffino sull’educazione dei cani, la rete ha scovato un altro ‘Filippo Contri pensiero’ in cui il concorrente ha elogiato il Fascismo.

Il 25enne romano, durante una chiacchierata in compagnia di Veronica Satti, Alberto Mezzetti e Lucia Orlando ha parlato del sistema scolastico italiano affermando che se nel Paese gli studenti hanno la fortuna di avere un buon piano di studi è proprio grazie al ventennio fascista e all’operato di Benito Mussolini. Durante questo discorso, la regia ha cambiato inquadratura, ma parte del pubblico ha avuto tutto il tempo di ascoltare quanto detto dell’ormai ex gieffino.

Filippo Contri e il discorso sul fascismo

Filippo Contri ha detto la sua sul sistema scolastico in Italia. Laureato in economia, il concorrente ha espresso un’opinione che ha indignato il pubblico.

Leggi anche: Gf15, Filippo Contri: ‘I cani si addestrano a calci’

‘Noi ci differenziamo dal resto del mondo perché abbiamo una buona scuola, grazie al fascismo, una delle cose che ha portato il fascismo. Che è stata proprio la cosa positiva. La cosa dello studio, la scuola, il piano della riforma Gentile. Addirittura Mussolini cambiò questo piano scolastico, questa riforma scolastica, però per dirti quanto era importante, lui cambiò questa riforma scolastica, perché era troppo classica’, è quanto dichiarato da Filippo durante la chiacchierata con Veronica, Alberto e Lucia sulla scuola.

Leggi anche: Barbara D’Urso non squalifica Filippo Contri per la frase sui cani

La regia però si è subito spostata e la restante parte del discorso di Filippo sul Fascismo non è stata mostrata. Il giudizio su Mussolini e il suo operato non è però passato inosservato e qualche utente della rete si è scagliato ancora una volta contro Filippo Contri che ha già ricevuto non poche critiche per la frase sull’addestramento dei cani.

Filippo Contri nel mirino del web

Filippo Contri ha quasi rischiato la squalifica al Grande Fratello 15 per ben due volte. La prima, per una presunta bestemmia denunciata da alcuni utenti, la seconda per via di una frase sull’addestramento dei cani. Il concorrente ha sostenuto che i nostri fedeli amici a quattro zampe si educano a calci.

Leggi anche: Filippo Contri bestemmia in diretta TV?

Una frase che ha destato l’indignazione del web, ma per cui Filippo ha solo ricevuto un aspro rimprovero da parte di Barbara D’Urso. Ora il web si chiede come mai in diretta, il discorso di Filippo sul Fascismo non è stato mai mostrato.