Georgina Chapman, moglie di Harvey Weinstein: ‘Mi sono sentita umiliata, non sapevo nulla’

La moglie di Harvey Weinstein racconta la sua vita dopo lo scandalo molestie. Georgina Chapman è ricorsa all'aiuto di uno psicologo e non si è ancora ripresa, la stilista confessa di essersi sentita umiliata e e di aver ceduto all'istinto di isolarsi

Pubblicato da Chiara Podano Venerdì 11 maggio 2018

Georgina Chapman, moglie di Harvey Weinstein: ‘Mi sono sentita umiliata, non sapevo nulla’
Georgina Chapman e Harvey Weinstein durante l’89esima edizione degli Oscar / ansa

Georgina Chapman, moglie di Harvey Weinstein rompe il silenzio e parla per la prima volta dello scandalo molestie che ha travolto la sua famiglia. Stilista per il marchio Marchesa di cui è anche la co-fondatrice, Georgina Chapman si è fidanzata con il produttore cinematografico nel 2004, i due si sono poi sposati nel 2007 e hanno avuto due figli: India Pearl (8 anni) e Dashiell Max (5 anni).

Dopo 5 mesi dallo scandalo molestie che ha coinvolto in prima persona il marito Harvey Weinstein, Georgina Chapman racconta com’è la sua vita oggi in una lunga intervista rilasciata a Vogue.

Georgina Chapman racconta la sua vita dopo Harvey Weinstein

È il 6 ottobre 2017 quando il New York Times pubblica un’inchiesta in cui il produttore Harvey Weinstein è accusato di molestie sessuali ai danni di molte attrici, tra cui Ashley Judd e Rose McGowan. ‘Scoprirlo è stato uno shock’, rivela la moglie Georgina Chapman ribadisce: ‘Non ne sapevo nulla’. Una notizia che l’ha provata notevolmente non solo a livello mentale, ma anche a livello fisico: ‘Ho perso quasi cinque chili in cinque giorni’, si sfoga la stilista nell’intervista rilasciata a Vogue.

Leggi anche: Harvey Weinstein, le attrici che lo accusano di abusi

Georgina è stata costretta a chiedere aiuto. ‘La mia testa girava all’impazzata. Ed è stato difficile perché il primo articolo era relativo a un arco temporale molto precedente a quando noi ci siamo incontrati, quindi c’è stato un momento in cui non potevo prendere una decisione. Le storie poi si sono susseguite e ho capito che non si trattava di un incidente isolato. Sapevo che dovevo andare e portare i bambini via da tutto questo’, così la moglie del produttore racconta la sua reazione una volta avuta la notizia dello scandalo.

Georgina Chapman ha annunciato l’intenzione di separarsi dal marito, dopo 10 anni di matrimonio, lo stesso giorno della pubblicazione dell’inchiesta del New York Times.

Georgina Chapman racconta la sua vita dopo Harvey Weinstein

Sono più di 70 le donne che hanno accusato Harvey Weinstein di molestie sessuali. ‘Ho momenti di rabbia. Ho momenti di confusione. Ho momenti di incredulità’, confessa Georgina Chapman a Vogue senza nascondere i suoi sentimenti e le reazioni di fronte allo scandalo che ha travolto la sua vita e quella dei suoi figli.

La stilista è ricorsa all’aiuto di uno psicologo e dei suoi cari: la madre in prima persona che da Londra vola spesso da lei per aiutarla con i figli ed è una delle poche persone in grado di sollevarle il morale, come racconta la stessa Chapman. La stilista al momento vive nella casa che Weinstein aveva acquistato un anno prima del loro matrimonio.

La moglie di Weinstein rivela di essersi sentita umiliata e di aver ceduto all’istinto di isolarsi. ‘Pensavo che non fosse rispettoso uscire. Ho pensato: chi sono io per farmi vedere in giro mentre accade tutto questo?’, rivela la Chapman.

Difficile affrontare una situazione del genere con due figli piccoli e Georgina Chapman ha come pensiero primario proprio i due bambini. ‘Come saranno le loro vite? Cosa dirà loro la gente? Loro vogliono bene a loro padre’, si sfoga la stilista che però ammette: ‘Non voglio essere vista come una vittima, perché non penso di esserlo. Sono una donna in una situazione orrenda, ma non unica’.