Giovanni Cottone su Valeria Marini: ‘Mi ha lasciato senza un perché’

Giovanni Cottone, senza freni, parla della separazione da Valeria Marini e ammette di non conoscere ancora le cause della fine del matrimonio con la showgirl. Cottone ha da poco scontato la sua pena in carcere e agli arresti domiciliari e ha raccontato di aver condiviso la cella con Fabrizio Corona

da , il

    Giovanni Cottone su Valeria Marini: ‘Mi ha lasciato senza un perché’

    Giovanni Cottone parla dell’ex moglie Valeria Marini e della loro separazione. La showgirl e il noto imprenditore si sono sposati il 5 maggio 2013 nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli a Roma per poi dirsi addio un anno dopo tra le polemiche. Valeria Marini aveva infatti accusato Cottone di averla ingannata e di non averle rivelato di avere dei figli da un precedente matrimonio.

    Giovanni Cottone racconta la fine del matrimonio con Valeria Marini in una lunga intervista lasciata in esclusiva al settimanale Oggi. L’imprenditore ha da poco finito di scontare la sua pena, prima in carcere e poi agli arresti domiciliari, per bancarotta fraudolenta e corruzione nell’ambito dell’inchiesta sul crac di Maxwork, società di intermediazione di lavoro.

    Giovanni Cottone parla di Valeria Marini

    Giovanni Cottone ammette di non sapere come mai il matrimonio con Valeria Marini sia finito. ‘Ancora non lo so… io le avrei nascosto di avere dei figli? Preciso i fatti: ho tre figli e lei li ha conosciuti tutti’, ha confessato l’imprenditore nell’intervista rilasciata a Oggi.

    Le nozze con la showgirl sono finite nel peggiore dei modi, la Marini ha puntato il dito contro Cottone accusandolo di averle mentito e di averla sposata solo perché ‘a caccia di popolarità’. Nel 2016, in un’intervista rilasciata a Verissimo, Valeriona aveva dichiarato di aver perdonato l’ex marito ma di non voler avere nulla a che fare con lui.

    Cottone però, nell’intervista rilasciata a Oggi, ha confessato di aver preso dei provvedimenti giudiziari nei confronti della showgirl. ‘Dico solo due cose: l’ho querelata per avermi accusato di furto e i giudici stabiliranno chi dice la verità. In quanto al denaro: io non le devo nulla. Mentre ero in carcere oltretutto lei andò in una trasmissione a dire di aver ricevuto una mia lettera e la strappò davanti alle telecamere rifiutandosi di leggerla. Io non ho mai, e dico mai, scritto lettere alla Marini’, così l’imprenditore ha raccontato la sua versione dei fatti.

    Giovanni Cottone è adesso un uomo libero e ha da sei mesi una nuova fidanzata con cui ha ammesso di trovarsi molto bene. ‘È laureata, organizza eventi per società nordafricane perché è araba’, l’imprenditore ha poi aggiunto: ‘Ho 60 anni ma sogno ancora di avere una famiglia. E non mi dispiacerebbe un altro figlio…’.

    Giovanni Cottone e i giorni in prigione con Fabrizio Corona

    Giovanni Cottone ha anche raccontato di aver condiviso la cella con Fabrizio Corona con cui è nato un rapporto di amicizia. ‘Mi faceva mangiare sempre bresaola e banane, non ne potevo più. Però faceva un caffè buonissimo. Ci siamo fatti molta compagnia. Se devo trovargli un difetto direi solo che russa fortissimo’, ha confidato l’imprenditore al settimanale.

    Cottone ha parlato anche dei suoi rapporti con Gigi D’Alessio, il cantautore infatti aveva subito un crack finanziario a causa del progetto di riportare in commercio gli scooter della Lambretta, un affare che gli era stato proposto dall’ex marito di Valeria Marini. Tra l’imprenditore e il cantante ci sono ancora ottimi rapporti: ‘L’ho visto di recente. Non credo che per quantità possa essere la faccenda della Lambretta la causa dei suoi guai economici’, ha concluso Cottone.