Grande Fratello, Luigi Favoloso e il tatuaggio nazista: la polemica

Il pubblico torna a polemizzare sul Grande Fratello e questa volta punta il dito contro il tatuaggio nazista di Luigi Favoloso. Prima di entrare nella casa più spiata d'Italia, l'ormai ex fidanzato di Nina Moric ha nascosto la scritta Gott Mit Uns, nota per essere stata utilizzata dai nazisti in tempo di guerra. Ad intervenire anche la comunità ebraica, sconcertata dalla sua presenza in un programma di tale rilevanza.

Pubblicato da Giorgia Piombo Martedì 8 maggio 2018

Grande Fratello, Luigi Favoloso e il tatuaggio nazista: la polemica

Nuove polemiche al Grande Fratello: questa volta il pubblico si scaglia contro Luigi Favoloso per il tatuaggio nazista. Ad intervenire anche la comunità ebraica, sconcertata dall’entrata nel cast del reality show di Canale 5 di un ragazzo figlio di tali ideologie ‘antisemite, violente e liberticide’. L’ex fidanzato di Nina Moric è attualmente in nomination ed i risvolti di questa settimana potrebbero, dunque, favorire la sua uscita dal gioco.

Fortemente voluto dalla produzione del Grande Fratello è Luigi Favoloso a ritrovarsi al centro delle polemiche per via di un tatuaggio: il simbolo incriminato avrebbe, infatti, scatenato l’opinione pubblica perché ritenuto ‘nazista’. Il settimanale ‘Nuovo’ ha recentemente dedicato un servizio al tatuaggio cancellato del concorrente del Grande Fratello, destando l’attenzione della comunità ebraica intervenuta con un lungo commento.

Leggi anche: Striscia la Notizia contro il GF: la produzione pilota i concorrenti?

Grande Fratello, il pubblico contro Luigi Favoloso

E’ noto per essere stato a lungo il fidanzato di Nina Moric, ma Luigi Favoloso è già finito nel mirino dei telespettatori rischiando di essere eliminato nel corso della prossima puntata del Grande Fratello, in onda martedì 8 maggio 2018.
A causare il caos un vecchio tatuaggio del concorrente nascosto prima di entrare nella casa: ‘Got Mit Uns’ è la scritta che si legge e che significa ‘Dio è con noi’, un antico simbolo usato dai Re di Prussia nel 1200 e successivamente ripreso dalla Germania nazista sulle divise dei soldati.
Dopo la tanto chiacchierata e discussa squalifica di Baye Dame, il pubblico punta il dito contro un altro concorrente ed il tatuaggio incriminato.

Leggi anche: Maurizio Costanzo boccia il Grande Fratello: ‘La finestra sulla discarica’

La comunità ebraica contro il tatuaggio di Luigi Favoloso del Grande Fratello

Ad intervenire in merito al tatuaggio di Luigi Favoloso pubblicato sul settimanale Nuovo, anche il vicedirettore dei media della comunità ebraica: ‘Esprimiamo il nostro profondo sconcerto per la presenza di certi concorrenti nel cast di una trasmissione così popolare e seguita dal pubblico. Personaggi del genere sono portatori di un’ideologia antisemita, violenta e liberticida’.
Poi, il vicedirettore aggiunge: ‘Il fatto che la persona in questione abbia cancellato la frase nazista Gott Mit Uns e l’abbia coperta con la bandiera di un Paese come la Siria, tristemente noto per il suo regime sanguinario, non fa che aggravare le cose’.
Il tatuaggio è infatti stato coperto prima che Luigi Favoloso entrasse nella casa del Grande Fratello, e sostituito con la bandiera della Siria.
Che la produzione abbia intenzione di prendere seri provvedimenti per il concorrente? Non ci resta che attendere la puntata di martedì 8 maggio 2018 per scoprire quale sarà l’esito della ‘condanna’ avanzata dal pubblico.