Patty Pravo: ‘Un figlio? L’ho desiderato per un solo momento’

Lo scoop di Patty Pravo: 'Un figlio? L'ho desiderato per un solo momento e sarebbe stato per amore, ma per lo stesso motivo ho deciso di non farlo. E poi vi racconto di quelle volte con Jimi Hendrix, Peggy Guggenheim e Beppe Grillo...'.

da , il

    Patty Pravo: ‘Un figlio? L’ho desiderato per un solo momento’

    Patty Pravo un figlio non l’ha mai avuto e probabilmente non ne ha mai sentito troppo la mancanza. Però, a sorpresa, poche settimane dopo aver soffiato su 70 candeline, ha ammesso che c’è stato un momento in cui ha pensato che sì, avrebbe potuto anche diventare mamma: ‘Sono stata sposata cinque volte delle quali tre in contemporanea, ma solo per un momento ho desiderato avere un figlio per amore e per lo stesso motivo ho deciso di non farlo’. Patty Pravo non ha specificato altro, lasciando come suo solito un alone di mistero sulle sue dichiarazioni…

    Certo che staremmo ore ad ascoltare Patty Pravo mentre racconta qualcuno dei mille aneddoti che hanno caratterizzato la sua incredibile vita. A cominciare per esempio dai suoi incontri straordinari: ‘Una volta ho fumato canne chiusa nel mio Maggiolone con Jimi Hendrix’, ha detto in un’intervista al settimanale Chi, ‘E ho anche mangiato cetriolini in compagnia di Peggy Guggenheim. Per non parlare poi di quando ho picchiato Beppe Grillo sul palco dei Telegatti’. Spettacolo.

    Nella sua vita Patty Pravo non si è fatta mai mancare nulla, persino una (per fortuna breve) esperienza in carcere, nel ’92 per possesso di hashish: ‘Sono stata tre giorni in galera a Rebibbia, dove in verità sono stata bene e ho conosciuto persone fantastiche’. Le cronache dell’epoca raccontano infatti che quando lasciò la prigione le altre detenute la salutarono in coro intonando ‘Ragazzo triste’!

    ‘Sono felice di quello che ho fatto’, ha poi aggiunto, ‘Quando scrivevano sui giornali che in America vivevo sotto i ponti mi facevo delle grosse risate, perché in realtà abitavo al 20° piano e i ponti li vedevo da lassù. Ho venduto 110 milioni di dischi di cui 49 solo con ‘La Bambola’, che in fondo non mi è mai piaciuta! Nel 2018 ricorrono i 50 anni di questa canzone, ma io gli anniversari non li sopporto, li rifuggo e loro mi inseguono. Voglio pensare invece al futuro, ho molti progetti: un nuovo album e un grande show dal vivo. Il Festival di Sanremo? No grazie, ho già dato abbastanza con nove partecipazioni’.