Sara Tommasi a Le Iene: ‘Ero un morto che camminava, ora sto bene’

Sara Tommasi parla della sua malattia, la show girl ha sofferto di disturbo bipolare ed è ancora in cura. 'Pensavo di non venirne più fuori, ma adesso mi sono ricordata chi ero', ha raccontato ai microfoni de Le Iene

Pubblicato da Chiara Podano Giovedì 19 aprile 2018

Sara Tommasi a Le Iene: ‘Ero un morto che camminava, ora sto bene’

‘Pensavo di non venirne più fuori, pensavo di morirne’, così Sara Tommasi esordisce nell’intervista rilasciata a Le Iene nella puntata andata in onda ieri 18 aprile 2018. La showgirl parla del disturbo bipolare di cui ha sofferto ma da cui sta guarendo. ‘Ero una marionetta’, si è sfogata la Tommasi nel servizio realizzato da Nina Palmieri. Dopo qualche anno di silenzio, la showgirl ha deciso di raccontare il periodo difficile trascorso, un tunnel da cui sembra uscita. ‘È tutto bello ora che ho riacquistato la salute’, ha detto a Le Iene.

‘Pensavo di non venirne più fuori, ma adesso mi sono ricordata chi ero e devo parlarne con la gente’, è una Sara Tommasi sollevata quella che parla ai microfoni de Le Iene e racconta di un passato nero che vorrebbe gettarsi alle spalle.

Sara Tommasi: ‘Ho sofferto di disturbo bipolare’

Umbra di origini, laureata in finanza aziendale alla Bocconi, Laura Tommasi ha conosciuto il successo agli inizi degli anni 2000. Anni importanti e ricchi di soddisfazioni passando da ‘Paperissima’ a ‘L’isola dei Famosi’ e poi l’arrivo di un periodo nero a causa di un ‘problema psichico’ a cui la stessa Sara, come spiega a ‘Le Iene’, non avrebbe mai pensato. È stata dura per lei realizzare che aveva bisogno di aiuto. Completamente persa a causa di un disturbo bipolare, Sara Tommasi rivela quasi in lacrime: ‘Ero un morto che camminava, lo ha detto il mio psichiatra, ero quasi morta’.

Un periodo complicato in cui la Tommasi aveva difficoltà a fare qualsiasi cosa come il semplice gesto di ‘prendere un taxi’. Completamente persa, per lei era difficile capire chi fosse realmente. ‘Non ti ricordi chi sei e non sai dove devi andare’, la show girl ha raccontato così la sua malattia.

Sara Tommasi: ‘Non ero io’

Una fragilità di cui tante persone si sono approfittate rendendola celebre sì, ma per altri motivi. ‘Quelle cose non le avrei mai fatte, non ero io’, racconta a Le Iene per spiegare che la Sara Tommasi degli eccessi non le appartiene. La show girl ricorda poco di quel periodo nero, lo sta rivivendo guardando i giornali o i video sul web dell’epoca e in parte si colpevolizza per quanto accaduto: ‘Avrei dovuto capire prima che qualcosa non andava’.

Nonostante Sara racconti di essere ancora vittima di vessazioni e offese anche da parte di chi incontra per strada, dopo il servizio de Le Iene, molti si sono dimostrati solidali e hanno manifestato la loro vicinanza alla Tommasi. Molti si dicono contenti perché la show girl ha ritrovato serenità, qualcuno la ricorda ai tempi della Bocconi come una studentessa modello.

Il più grande aiuto Sara lo ha avuto dalla mamma: ‘Se non ci fosse stata lei sarei morta’. Per fortuna adesso, la Tommasi ammette di stare meglio, il percorso di riabilitazione ha avuto i suoi frutti. ‘I farmaci hanno permesso che questo disturbo rientrasse’, ha raccontato la show girl. Al momento Sara Tommasi è ancora in cura, ma determinata a non ricadere nel tunnel.