Le Iene, Luca Barbareschi deride il movimento #MeToo: ‘Roba da cretini’

Luca Barbareschi, negli ultimi giorni, ha difeso Fausto Brizzi dalle accuse di violenza e tacciato il movimento #MeToo di essere 'roba da mentecatti'. Così, Le Iene hanno raggiunto l'attore e produttore per un chiarimento, ma le sue parole hanno confermato e ribadito quanto già espresso, rincarando la dose: 'E' roba da cretini e Asia Argento non ha subito violenze'.

da , il

    Le Iene, Luca Barbareschi deride il movimento #MeToo: ‘Roba da cretini’

    Luca Barbareschi continua a deridere il movimento #MeToo e, raggiunto da Le Iene, non ha ritrattato sulle ultime dichiarazioni in merito e sulle accuse nei confronti di Asia Argento che, a suo dire, non ha subito alcuna violenza da Harvey Weinstein, ma ha rincarato la dose definendo ‘roba da cretini’ l’iniziativa nata per fare scudo attorno alle donne che hanno denunciato soprusi.

    Negli ultimi giorni, la difesa di Luca Barbareschi nei confronti di Fausto Brizzi e le dichiarazioni al vetriolo contro Asia Argento e il #MeToo hanno occupato le pagine di quotidiani e rotocalchi. La questione è stata affrontata anche da Le Iene che, nella puntata andata in onda l’11 aprile 2018, hanno raggiunto Barbareschi per chiedergli se davvero la sua opinione sulle giovani attrici che hanno denunciato le molestie subite fosse quella riportata dai giornali, ovvero ‘roba comica frutto di mentecatti’. La risposta ha lasciato veramente perplessi…

    Leggi anche: Luca Barbareschi difende Fausto Brizzi: ‘Le accuse di molestie roba comica’

    Luca Barbareschi: ‘Ecco chi sono i mentecatti’

    ‘Cosa c’è da ridere su delle donne che denunciano violenze? Lei ha deriso un movimento mondiale e messo Brizzi sotto contratto: ma ha sentito le testimonianze delle ragazze?’ – ha chiesto Roberta Rei de Le Iene a Luca Barbareschi, colto di sorpresa per le strade di Roma.

    ‘I mentecatti sono persone che non sanno cosa dicono o cosa pensano’ – ha replicato l’attore, che ha più volte tentato di sottrarsi alle telecamere di Italia 1 non ritenendo di dovere delle scuse a tutte le donne che ha offeso.

    E se a sua figlia succedesse la stessa cosa? Beh, Barbareschi non ha dubbi in merito: ‘Se mia figlia non si sa difendere, è cretina’ – ha replicato con un sorriso ironico all’inviata in giacca nera.

    Luca Barbareschi: ‘Le violenze vanno denunciate da chi le subisce davvero’

    Il produttore, quindi, ha continuato: ‘E’ giusto denunciare le violenze, se le hai subite davvero’ – ha dichiarato alle telecamere de Le Iene – ‘Asia (Argento, ndr) non le ha avute’.

    Ancora una volta, dunque, Luca Barbareschi ha puntato il dito contro l’attrice che, poco dopo le sue dichiarazioni su Brizzi e il movimento #MeToo, aveva annunciato di essere pronta a portarlo in tribunale.

    ‘Lei lo sa che grazie a questo movimento molte donne sono in crisi perché le uniche che ne hanno parlato sono quelle ricche e famose, invece quelle povere donne, quelle vere disgraziate, non ne parlano?!’ – ha concluso, sottolineando che il #MeToo è un ‘movimento da cretini’ prima di lasciarsi andare a delle lunghe pernacchie.

    Leggi anche: Asia Argento vs. Luca Barbareschi: ‘Sei dalla parte dei predatori’, ‘Ci vediamo in tribunale’