Claudio D’Alessio a processo per lesioni alla domestica

Il figlio di Gigi D'Alessio, Claudio è stato rinviato a giudizio e andrà al processo il prossimo 7 novembre con l'accusa di violenza privata e lesioni ai danni di una sua collaboratrice domestica

da , il

    Claudio D’Alessio a processo per lesioni alla domestica

    Claudio D’Alessio, figlio del noto cantautore Gigi D’Alessio andrà al processo per le presunte botte e lesioni causate a una sua collaboratrice domestica. D’Alessio è stato rinviato a giudizio da Maria Clementina Forleo, giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Roma, il processo si svolgerà il prossimo 7 novembre. Il figlio di Gigi D’Alessio è stato denunciato dalla domestica di 51 anni, di origine ucraina, che nel 2014 prestava servizio nel quartiere Parioli, presso l’appartamento che Claudio D’Alessio divideva con l’allora fidanzata, Nicole Minetti.

    L’accusa per Claudio D’Alessio è di violenza privata e lesioni. La collaboratrice domestica ha denunciato il figlio del cantautore sostenendo di essere stata aggredita anche verbalmente. I fatti risalirebbero al luglio del 2014 e il tutto sarebbe sfociato in seguito a un’accesa lite tra l’imputato e l’allora fidanzata Nicole Minetti. La colf sarebbe intervenuta e avrebbe chiesto ai due di calmarsi, ma a causa del suo intervento, D’Alessio l’avrebbe aggredita con insulti e spintoni.

    Il giorno successivo l’ucraina si è recata all’Ospedale San Filippo Neri di Roma, dove le sarebbero stati diagnosticati tre giorni di prognosi per ansia e contusioni multiple. La collaboratrice domestica, domiciliata a Fondi, ha poi sporto denuncia al commissariato di via Largo Evangelista sostenendo di essere stata spintonata e insultata da Claudio D’Alessio.

    La versione di Claudio D’Alessio

    All’epoca dei fatti Claudio D’Alessio ha raccontato la sua versione sostenendo che la domestica avrebbe inventato tutto e sostenendo che mai si sarebbe permesso di alzare le mani su una donna. Claudio D’Alessio ha raccontato anche che la collaboratrice domestica, all’epoca, aveva da tempo intenzione di lasciare il lavoro.

    Al termine delle indagini svoltesi in seguito alla denuncia, è stato il pm Mario Davinola a chiedere il processo per il figlio di Gigi D’Alesssio. Rinviato a giudizio, il processo contro Claudio D’Alessio si terrà il prossimo 7 novembre. Coinvolta nella vicenda, Nicole Minetti, fu ascoltata all’epoca come persona informata dei fatti. Lo stesso anno i due posero fine alla loro storia d’amore.

    Non c’è pace per la famiglia D’Alessio, dopo la rottura tra Anna e Gigi e gli sfoghi della figlia del cantautore contro la cantante, poi ritirati con un post di scuse su Instagram, arriva una nuova doccia fredda. Un’altra ‘preoccupazione’ per papà Gigi. Solo il 7 novembre, quando si terrà il processo potremmo saperne di più di questa vicenda.