Isola 13, Jonathan Kashanian: ‘Non vendo l’anima al diavolo, mandatemi a casa!’

La semifinale de L'Isola dei famosi 13 è stata abbastanza movimentata: Alessia Marcuzzi ha fatto luce sui lati oscuri del carattere dei naufraghi e Jonathan Kashanian è finito sotto la lente d'ingrandimento. Accusato pesantemente da Amaurys Perez, il naufrago ha chiesto a gran voce di tornare a casa perchè non disponibile e 'vendere l'anima al diavolo' in un gioco che assomiglia molto al 'Trono di Spade'.

Pubblicato da Luana Rosato Martedì 10 aprile 2018

Isola 13, Jonathan Kashanian: ‘Non vendo l’anima al diavolo, mandatemi a casa!’

La semifinale de L’Isola dei famosi 13 ha visto Jonathan Kashanian al centro di una polemica in seguito alla quale ha invitato tutti i telespettatori a rispedirlo a casa. La richiesta, però, non è stata accettata e il pubblico di Canale 5 ha premiato la sincerità e la bontà d’animo del naufrago rispetto alla presunta cattiveria di Alessia Mancini, sconfitta al televoto proprio dall’ex gieffino.

La penultima puntata de L’Isola, infatti, ha tentato di far luce sui lati oscuri del carattere dei naufraghi e Jonathan Kashanian, dopo la discussione furibonda con Alessia Mancini, era finito nel mirino di quel gruppo di concorrenti che, secondo alcuni, ‘dipenderebbero’ proprio dalla showgirl. L’ennesima lite in diretta con Amaurys Perez, però, ha fatto davvero infuriare Kashanian che, rosso in viso, ha definito il reality show una sorta di gioco al massacro, molto simile al ‘Trono di Spade’ e, quindi, un programma che non corrisponde al suo carattere e alla sua personalità.

Leggi anche: ‘L’isola dei famosi’, Jonathan contro Alessia Mancini: ‘Offende i gay’

Jonathan e Amaurys, le parole che hanno fatto infuriare Kashanian

Emarginato dal gruppetto composto da Amaurys, Nino, Bianca e Alessia, Jonathan ha spiegato di non essere mai stato spaventato dal fatto di ‘combattere’ da solo su L’Isola dei famosi e ha continuato a puntare il dito contro la Mancini, a suo dire artefice di strategie di gioco che le telecamere non hanno saputo riconoscere.

Ma, proprio durante il break pubblicitario, è avvenuto il patatrac e, al rientro in studio, Alessia Marcuzzi ha chiesto ai naufraghi cosa fosse successo.

Jonathan, quindi, ha preso la parola: ‘Amaurys mi ha detto che non vedevo l’ora che lui non tornasse (dal controllo medico, ndr). Detto questo, fate quello che volete: a me, tiratemi fuori da questo gioco! Io, per stare un minuto di più in questa gara, non vendo l’anima al diavolo! Questa frase mi offende come persona’.

Leggi anche: Isola 13, Amaurys Perez colto da malore: ‘Sta bene e tornerà sulla spiaggia’

Jonathan contro Alessia Mancini: ‘E’ lei che ha chiesto di massacrarmi!’

Mara Venier, basita da quanto stava accadendo in Palapa, si è chiesta come mai Perez avesse deciso solo in diretta tv di accusare Jonathan di un simile atteggiamento.

‘Perché sono in nomination con Alessia Mancini e lei gli ha chiesto di massacrarmi, svegliatevi!’ – ha tuonato Kashanian, continuando a sostenere che fosse proprio la naufraga la burattinaia di molti concorrenti de L’Isola 13.

La discussione, poi, è tornata sull’accusa infamante di Amaurys nei confronti di Jonathan che, ancora una volta, ha chiesto: ‘Alessia, ti prego, fammi tornare a casa! Questo non è un gioco, ma è il ‘Trono di Spade’…io volevo fare Laguna Blu!’.

‘C’è un limite e c’è un’etica, siamo in televisione e c’è gente che guarda: io non mi sento di superare quel limite, non mi sporco le mani perché non mi piace!’ – ha continuato Kashanian, ancora inferocito.

Alla fine, però, Jonathan è rimasto su L’Isola dei famosi proprio per volere del pubblico che lo ha preferito ad Alessia Mancini, tra le favorite alla vittoria di questa 13esima edizione del reality show.