Franco Terlizzi, addio a L’Isola dei famosi per la lite con Amaurys?

Franco Terlizzi è stato costretto a lasciare L'Isola dei famosi 13 per un malore o per una squalifica? Nelle ultime ore è stata lanciata un'indiscrezioni secondo cui la lite tra l'ex pugile e Amaurys Perez si sarebbe tramutata in una rissa, costata al pugliese l'eliminazione definitiva dal gioco.

da , il

    Franco Terlizzi, addio a L’Isola dei famosi per la lite con Amaurys?

    Una rivelazione shock svelerebbe i motivi per cui Franco Terlizzi sarebbe stato costretto a dire addio a L’Isola dei famosi 13: pare che la lite con Amaurys Perez, ripresa dalle telecamere del reality show di Canale 5, si sia tramutata in una vera e propria rissa costata la squalifica all’ex pugile di origini pugliesi. La produzione del programma, dunque, avrebbe insabbiato un altro caso scottante di questa edizione?

    Non sarebbe stato un malore, dunque, ma la lite feroce con Amaurys a costringere Franco Terlizzi a dire addio al sogno della finale de L’Isola dei famosi 13. L’indiscrezione su quanto accaduto lontano dalle telecamere (e debitamente coperto da Magnolia) è stata lanciata dalla giornalista Patrizia Groppelli che, ospite di Pomeriggio Cinque, ha raccontato le reali motivazioni che avrebbero costretto l’ex pugile a ritirarsi dal gioco: una violenta rissa in spiaggia in cui Terlizzi si è lasciato prendere dalla rabbia contro Perez e per cui sarebbe stato costretto a dire addio al futuro da naufrago.

    Leggi anche: Franco Terlizzi lascia L’Isola dei famosi 13: sottoposto ad accertamenti medici

    Al momento, però, la Groppelli è l’unica a sostenere una simile tesi e non si sa se Alessia Marcuzzi affronterà la questione nel prossimo appuntamento in diretta con L’Isola dei famosi 2018 o se preferirà lasciar correre. Certo è che sono in tanti a dubitare sulla veridicità del malore che ha colpito Franco in Honduras e che non è stato specificato negli studi di Mediaset celandolo dietro ‘motivi di privacy’.

    Leggi anche: Isola 13, Franco Terlizzi e Craig Warwick a confronto: ‘Ti denuncio!’ e il sensitivo si scusa