Vasco Rossi si sfoga: ‘Nella vita devo ringraziare solo due cose’

Anche Vasco Rossi nel suo piccolo si inc**za e si sfoga su Facebook contro certi social-mentecatti: 'Nella vita devo ringraziare solo due cose, il cielo e la chitarra, e basta. Nessuno è obbligato a venire ai miei concerti'. Con chi ce l'ha?

Pubblicato da Raffaele Dambra Mercoledì 28 marzo 2018

Vasco Rossi si sfoga: ‘Nella vita devo ringraziare solo due cose’
Vasco Rossi sul palco del memorabile Modena Park il 2 luglio 2017. / Ansa

Improvviso sfogo di Vasco Rossi su Facebook: il rocker di Zocca ha duramente attaccato dei generici ‘social-mentecatti’ che pensano di sapere ‘come deve comportarsi’. Non è chiaro con chi ce l’avesse il Blasco, ma i suoi follower gli hanno dato appoggio incondizionato, invitandolo nei commenti al post a proseguire per la sua strada. ‘A quelli che sostengono che dovrei ringraziare qualcuno o loro per primi’, ha poi aggiunto Vasco, ‘Rispondo che io ringrazio sempre e solo il cielo e la chitarra’. E nessun altro!

Un crescendo polemico inaspettato di non facile interpretazione: c’è chi dice che lo sfogo di Vasco Rossi sia dovuto alle critiche piovutegli da una piccola porzione di fan a causa degli annunciati cambi di formazione per il prossimo tour Vascononstoplive 2018, che vedranno la polistrumentista Beatrice Antolini al posto della storica vocalist Clara Moroni (che era con lui dal ’96 ma che sarà lo stesso presente con un suo progetto personale e aprirà i concerti in diverse città) e la rinuncia all’ancora più storico sassofonista Andrea ‘Cucchia’ Innesto, con Vasco fin dal 1985.

Ma, ripetiamo, non è detto che sia questo il motivo della sua social-inca**atura.

Nella sua invettiva su Facebook, Vasco ha travolto tutti come un fiume in piena: ‘Sono io che scrivo le canzoni e ci metto dentro la mia anima’, ha detto infatti in un altro passaggio, ‘Non le scrivo per compiacere ma per comunicare. Nessuno è obbligato a venire ai miei concerti e non devono piacere a tutti’. E poi ancora: ‘Vasco Rossi sono io. Non è un nome d’arte, la faccia è la mia, sono sempre io che alla fine faccio le scelte, prendo le decisioni ed è solo mia la responsabilità. Niente e nessuno mi può condizionare’.

Chissà se in futuro spiegherà meglio chi fosse il destinatario (o i destinatari), ma l’oggetto del messaggio sembra essere proprio la prossima tournée che prenderà il via a fine maggio e porterà Vasco Rossi in concerto nei maggiori stadi d’Italia fino al 21 giugno, toccando, dopo la data zero di Lignano Sabbiadoro, gli impianti di Torino, Padova, Roma, Bari e Messina.

Chiari..menti ..!!Ai pochi, sempre comunque molto attivie rumorosi sui social,che sostengono dovrei...

Pubblicato da Vasco Rossi su Martedì 27 marzo 2018